Prima Pagina | Politica società diritti | Approvata la legge sui piccoli Comuni. Mattesini: “Azioni concrete per il sostegno ai piccoli Comuni e la riqualificazione e il recupero dei centri storici”

Approvata la legge sui piccoli Comuni. Mattesini: “Azioni concrete per il sostegno ai piccoli Comuni e la riqualificazione e il recupero dei centri storici”

By
Dimensione carattere: Decrease font Enlarge font
Approvata la legge sui piccoli Comuni. Mattesini: “Azioni concrete per il sostegno ai piccoli Comuni e la riqualificazione e il recupero dei centri storici”

Il Senato ha approvato in via definitiva la legge sui piccoli Comuni.

 

 

“Una legge – spiega la senatrice Donella Mattesini - che riguarda 5.585 piccoli Comuni con meno di 5.000 abitanti in tutto il territorio nazionale, che comprendono circa il 57 per cento del territorio italiano, dove vivono oltre 10 milioni di italiani e in cui vi sono circa 400.000 imprese agricole, impegnate ad assicurare il mantenimento delle tipicità alimentari, la tutela del territorio dal dissesto idrogeologico e dagli incendi. In provincia di Arezzo sono ben 17 i Comuni, per una popolazione totale di oltre 35.000 abitanti, che avranno vantaggi dai contenuti della legge.”                

“Le finalità della proposta di legge – continua Mattesini - sono favorire e promuovere lo sviluppo sostenibile economico, sociale, ambientale e culturale, incentivare la tutela e valorizzazione del patrimonio naturale, rurale, storico-culturale e architettonico. Ma un elemento fondamentale è la lotta allo spopolamento in atto in molti territori con l'adozione di misure a vantaggio sia dei cittadini che vi risiedono, sia delle attività produttive.

La senatrice democratica elenca le principali misure contenute nella legge: “un punto importante è l’abbattimento del digital divide attraverso la diffusione della banda larga e misure di sostegno per l’artigianato digitale. La semplificazione per il recupero dei centri storici in abbandono o a rischio spopolamento anche per la loro conversione in alberghi diffusi. Gli interventi di manutenzione del territorio con priorità per la tutela dell’ambiente e la prevenzione del rischio idrogeologico. La messa in sicurezza di strade e scuole e interventi di efficientamento energetico del patrimonio edilizio pubblico. L’acquisizione e riqualificazione di terreni e edifici in abbandono e la possibilità di acquisire case cantoniere da rendere disponibili per attività di protezione civile, volontariato, promozione dei prodotti tipici locali e turismo. La dotazione dei servizi più razionale ed efficiente, possibilità per i centri in cui non ci sono uffici postali di pagare bollette e conti correnti presso gli esercizi commerciali, la facoltà di istituire centri multifunzionali per la fornitura di una pluralità di servizi, in materia ambientale, sociale, energetica, scolastica, postale, artigianale, turistica, commerciale, di comunicazione e sicurezza, nonché per attività di volontariato e culturali, la promozione delle produzioni agroalimentari a filiera corta e del loro utilizzo anche nella ristorazione collettiva pubblica. Inoltre per le aree oggi in condizioni di maggior difficoltà è previsto uno specifico stanziamento di 100 milioni per il periodo che va dal 2017 al 2023.”

I Comuni della provincia di Arezzo con popolazione inferiore ai 5000 abitanti sono:


Valdichiana

Lucignano                          

Marciano della Chiana  

 

Valdarno

Laterina            

Pergine Valdarno           

Castiglion Fibocchi         

 

Casentino

Castel Focognano           

Castel San Niccolò                           

Chiusi della Verna          

Talla   

Chitignano         

Ortignano Raggiolo       

Montemignaio

 

Valtiberina

Pieve Santo Stefano  

Monterchi         

Caprese Michelangelo 

Sestino

Badia Tedalda  

 

  • Invialo ad un amico Invialo ad un amico
  • Versione stampabile Versione stampabile

Vota questo articolo

0