Prima Pagina | Sport | L'Arezzo scivola sempre più giù. Vince la Lucchese, contestati Ferretti e i giocatori

L'Arezzo scivola sempre più giù. Vince la Lucchese, contestati Ferretti e i giocatori

By
Dimensione carattere: Decrease font Enlarge font
L'Arezzo scivola sempre più giù. Vince la Lucchese, contestati Ferretti e i giocatori

Debutto amaro in panchina per Pavanel, arrivato in settimana a sostituire Bellucci. La squadra ci mette impegno ma il gioco latita e nel momento migliore, a metà ripresa, Del Sante segna un gol spettacolare e fortuito che spezza l'equilibrio. Poco dopo Ferrario si fa espellere e in inferiorità numerica i rossoneri difendono senza troppi patemi la rete di vantaggio. E' la quarta sconfitta stagionale in casa

Nella partita che segna il debutto di Pavanel in panchina, l'Arezzo va in cerca della vittoria interna che manca addirittura dal 27 marzo. Il neo tecnico amaranto, arrivato al posto di Bellucci, conferma in toto l'undici di Piacenza: D'Ursi ha recuperato e gioca a sinistra nel tridente. 3-4-1-2 per Lopez, con Fanucchi che assiste Del Sante e Bortolussi in attacco.

I tre punti pesano da entrambe le parti e si vede. In campo c'è molto agonismo che va a discapito della manovra: Pavanel tiene Cutolo e D'Ursi molto larghi sugli esterni, aspettando gli inserimenti delle mezzeali Foglia e Corradi. Lopez invece abbassa Fanucchi su De Feudis, con il compito di inibire l'avvio manovra dell'Arezzo. La prima palla gol al minuto 20: Moscardelli si sottrae alla marcatura di Capuano e disegna un filtrante per D'Ursi che invece di andare al tiro, cincischia a l'azione sfuma. Al 27' applausi per Borra che disinnesca in due tempi il tiro potente di Bortolussi.

Dopo quaranta minuti di batti e ribatti, con poco spettacolo e poche emozioni, arriva la fiammata amaranto. Cutolo si costruisce lo spazio per la rasoiata di sinistro dai venti metri che Albertoni può solo respingere. Il contro cross di Corradi trova Moscardelli puntuale al colpo di testa, ma il portiere si supera e con la mano di richiamo mette in corner. Il primo tempo si chiude sullo 0-0.

 

L'avvio di ripresa è più pimpante. L'Arezzo, dopo una bella combinazione di prima, porta al tiro Corradidopo venti secondi (sinistro parato). Poi al 4' una palla riconquistata a metà campo innesca una ripartenza rifinita da Moscardelli per D'Ursi, che però calcia in modo innocuo e maldestro. Poco dopo dalla sud si alzano cori pesanti nei confronti del presidente Ferretti, accompagnati da uno striscione dello stesso tenore: ''chiudi la bocca, apri il borsello, spengi il computer, accendi il cervello''. Gli amaranto spingono e vanno di nuovo alla conclusione con Corradi all'11': palla alta. Pavanel, sempre in piedi davanti alla panchina, toglie D'Ursi e inserisce Di Nardo. Il modulo resta 4-3-3 e Cutolo conquista un angolo con un tiro forte ma deviato.

Il momento sembra propizio, invece in due minuti la partita si complica maledettamente. Al 19', su punizione laterale di Arrigoni, i blocchi rossoneri liberano Del Sante in area. Dal destro del centravanti esce fuori un lob velenoso (e probabilmente involontario) che s'infila all'incrocio. Il tempo di battere il centro e Ferrario sbaglia uno stop comodo sulla trequarti. Bortolussi gli ruba palla e il difensore lo abbatte: per Amabile è rosso diretto. L'Arezzo resta in dieci e Pavanel deve sostituire De Feudis con Rinaldi.

In inferiorità numerica, la Lucchese si difende senza troppi patemi e porta a casa la vittoria. Per l'Arezzo è notte fonda: a fine match contestazione palese verso i giocatori e verso Ferretti, bersagliato dai cori della curva sud. E' la quarta sconfitta stagionale per gli amaranto, sempre più giù in classifica.

 

Stadio ''Città di Arezzo'', ore 20.45.

AREZZO (4-3-3): 22 Borra; 16 Luciani, 14 Ferrario, 13 Muscat, 4 Sabatino; 8 Foglia (27' st 20 Cenetti), 18 De Feudis (22' st 3 Rinaldi), 7 Corradi (27' st 6 Yebli); 10 Cutolo, 9 Moscardelli, 17 D'Ursi (11' st 19 Di Nardo).

A disposizione: 1 Ferrari, 2 Talarico, 5 Varga, 11 Cellini, 21 Benucci, 23 Criscuolo, 24 Gerardini, 26 Franchetti.

Allenatore: Massimo Pavanel.

Indisponibili: 27 Disanto.

LUCCHESE (3-4-1-2): 22 Albertoni; 19 Espeche, 6 Capuano, 13 Baroni; 2 Tavanti, 4 Arrigoni, 15 Nolè (44' st 25 Magli), 3 Cecchini (38' st 7 Merlonghi); 10 Fanucchi; 9 Del Sante (38' st 8 Mingazzini), 23 Bortolussi (26' st 18 De Vena).

A disposizione: 1 Di Masi, 5 Maini, 17 Bragadin, 20 Russo, 21 Damiani, 24 Cardore, 26 Pagnini, 27 Strada.

Allenatore: Giovanni Lopez.

ARBITRO: Daniel Amabile di Vicenza (Matteo Michieli di Padova - Gianluca Sartori di Padova).

NOTE: spettatori presenti 1.500 circa. Espulso Ferrario al 21' st per gioco violento. Ammoniti: pt 33' Capuano; st 2' De Feudis, 31' Arrigoni. Angoli: 5-2. Recupero tempi: 0' e 4'

RETI: st 19' Del Sante

 Andrea Avato by Amarantomagazine

  • Invialo ad un amico Invialo ad un amico
  • Versione stampabile Versione stampabile

Vota questo articolo

0