Prima Pagina | Politica società diritti | Da Agassi allo sport aretino: una serata sui rapporti tra genitori e figli

Da Agassi allo sport aretino: una serata sui rapporti tra genitori e figli

By
Dimensione carattere: Decrease font Enlarge font
Da Agassi allo sport aretino: una serata sui rapporti tra genitori e figli

Venerdì 22 settembre alle 21 al teatro Pietro Aretino

 

Una serata a teatro per parlare del rapporto tra genitori e figli nello sport. L’appuntamento, gratuito, aperto a chiunque ma con necessità di prenotazione alla segreteria del Circolo Tennis Giotto (0575/357542 o [email protected]), è in programma alle 21 di venerdì 22 settembre al teatro Pietro Aretino di via Bicchieraia e ruoterà attorno ai contenuti di “Open. La mia storia”, il libro del celebre tennista Andre Agassi. L’iniziativa, dal titolo “Il rapporto genitori-figli”, è inserita nell’ambito della rassegna “Campioni nella vita” curata da Girotondo Intorno al Sogno per promuovere i valori dello sport tra le fasce più giovani della popolazione, stimolando un corretto stile di vita, un sano agonismo e un costruttivo rapporto con genitori, coetanei e tecnici. L'evento è organizzato dal Circolo Tennis Giotto, con la collaborazione di Progetto Kairòs e il patrocinio del Comune di Arezzo. «Il rispetto e l'educazione sono elementi basilari in ogni sport - commenta l'assessore allo sport Lucia Tanti - sono valori che si costruiscono fin dalla famiglia e dal rapporto genitori-figli, dunque con grande piacere stiamo al fianco di questa iniziativa».

La serata vedrà la partecipazione di filosofi, psicologi e tennisti per analizzare la delicata relazione tra i giovani atleti e i loro genitori, focalizzandosi sulle migliori strategie per favorire una crescita serena e fornendo consigli su come gestire ansie, aspettative e pressioni. «Siamo felici di organizzare questa serata - spiega Luca Benvenuti, presidente del Ct Giotto - il circolo si sta impegnando ormai da molti anni per perseguire l'eccellenza della didattica, affiancando la crescita tecnica al miglioramento comportamentale, dunque proponiamo puntualmente occasioni formative per i genitori per rendere più serena la pratica sportiva. L’invito è rivolto alle famiglie di tutti i circoli della provincia e a coloro che vogliono approfondire le delicate dinamiche delle relazioni familiari nello sport».

Moderato dal docente di filosofia Simone Zacchini, “Il rapporto genitori-figli” si aprirà con l’introduzione a cura del presidente del Ct Giotto Benvenuti e potrà contare sulla presenza del tennista professionista Luca Vanni (158° nell’attuale ranking mondiale). La lettura da parte della voce narrante Andrea Iodice di estratti del libro di Agassi, in cui il tennista statunitense parla del suo rapporto con il padre e con la famiglia, sarà propedeutica agli interventi di Edy Marruchi, psicoanalista e presidente di Girotondo Intorno al Sogno, e di due professionisti che da tempo collaborano con il Ct Giotto: lo psicologo Alessandro Bichi e il mental coach Marco Formica che segue atleti professionisti. «Come Girotondo Intorno al Sogno - aggiunge la presidente Marruchi - ci poniamo al fianco delle famiglie, dei bambini e degli adolescenti. La rassegna "Campioni nella vita" parte dalle tematiche sportive per parlare di educazione e di crescita, fornendo un supporto ai genitori per educare i figli e per aiutarli a trovare la loro strada».

  • Invialo ad un amico Invialo ad un amico
  • Versione stampabile Versione stampabile

Vota questo articolo

0