Prima Pagina | Politica società diritti | PRIMO GIORNO DI SCUOLA “SPECIALE” PER I BAMBINI DELLE ELEMENTARI DI SUBBIANO

PRIMO GIORNO DI SCUOLA “SPECIALE” PER I BAMBINI DELLE ELEMENTARI DI SUBBIANO

By
Dimensione carattere: Decrease font Enlarge font
PRIMO GIORNO DI SCUOLA “SPECIALE” PER I BAMBINI DELLE ELEMENTARI DI SUBBIANO

IL SINDACO: “Per l’amministrazione la sicurezza dei ragazzi è un bene sul quale non si transige. Soddisfatto per la nuova sistemazione dopo la chiusura delle scuole elementari”.

 

 

A Subbiano il suono della campanella dopo la pausa estiva, vede al centro dell’attenzione i bambini delle scuole elementari, sistemati in altri luoghi dopo la chiusura del plesso predisposta dall’amministrazione a fine giugno a seguito di controlli che ne avevano evidenziano carenze strutturali .

Dopo l’incontro conclusivo con le famiglie avvenuto una decina di giorni fa, alla presenza del Sindaco Antonio De Bari, del Dirigente scolastico Paola Vignaroli, dei rappresentanti dei genitori e dei tecnici comunali, ieri i genitori ed i bambini hanno potuto visitare insieme le nuove bellissime aule organizzate in parte presso la scuola dell’infanzia Arcobaleno e in parte all’ex centro commerciale Janus.

In particolare 6 classi sono state collocate tra gli spazi recentemente realizzati con l’ampliamento della Scuola Arcobaleno e la ex biblioteca recentemente ristrutturata; mentre 5 classi, sono state organizzate al Janus, nei locali presi in affitto dall’Amministrazione e adeguatamente ristrutturati e sistemati per ospitare gli studenti nel loro percorso di apprendimento.

Oggi il sono della campanella li ha visti iniziare un percorso nuovo in aule assolutamente ben attrezzate e accoglienti.

Ogni aula è stata perfettamente adattata in maniera mirabile ed in tempi veloci, alle esigenze dei piccoli alunni, dotate di tutti i confort necessari al percorso di apprendimento, comprese le LIM, una per ogni aula.

Il sindaco De Bari commenta: “Un punto per noi essenziale è sempre stata la sicurezza degli alunni e su questo non abbiamo mai voluto abbassare la guardia. La decisione di chiudere alla fine di Giugno le scuole elementari è una diretta conseguenza di questa nostra impostazione di base. Oggi, il primo giorno di scuola, posso dirmi estremamente soddisfatto di tutto il percorso. Certamente ci potranno essere dei disagi, ma l’amministrazione offre il proprio appoggio per risolvere qualsiasi problematica possa emergere nel contesto dell’organizzazione generale”.

Altro punto importante per l’amministrazione sono appunto i servizi e la continuità di apprendimento oltre che l sua qualità. Per questo fine anche quest’anno la giunta h appena approvato un fondo di 6 mila euro per l’apprendimento della lingua inglese con madrelingua del quale beneficeranno ben10 classi per un totale di circa 220 bambini. Rammentiamo inoltre l’impegno dell’amministrazione sul fronte della scuola digitale con l’acquisto, fatto lo scorso anno, delle LIM per un investimento di circa 12 mila euro che ha consentito ad ogni classe di avere e quindi utilizzare la Lim attraverso una didattica nuova e più coinvolgente. 

  • Invialo ad un amico Invialo ad un amico
  • Versione stampabile Versione stampabile

Vota questo articolo

0