Prima Pagina | Economia e lavoro | Ordinanza dal sapore proibizionista che colpisce tutti senza risolvere il problema dell’emarginazione

Ordinanza dal sapore proibizionista che colpisce tutti senza risolvere il problema dell’emarginazione

By
Dimensione carattere: Decrease font Enlarge font
Ordinanza dal sapore proibizionista che colpisce tutti senza risolvere il problema dell’emarginazione

Giro di vite sul consumo e sulla vendita di alcolici: i molti dubbi di Confesercenti

“I problemi di natura sociale legati alla consumazione senza regole di alcolici non possono essere affrontati con ordinanze dal sapore proibizionista che non servono a risolvere il grave problema di tanta emarginazione legata agli eccessi”. È questo il commento del direttore di Confesercenti Mario Checcaglini sul tema dell’ordinanza annunciata dal Sindaco Alessandro Ghinelli. Per Checcaglini: “gli orari sono decisamente stringenti e penalizzano gli addetti del settore limitando anche la libertà di chi tranquillamente non vuole rinunciare a sorseggiare una bevanda alcolica. Si proibisce a tutti per colpa di alcuni e questo non è giusto tanto più quando sono le attività serie e rispettose a pagare poi il conto di tali limitazioni. Confesercenti ha quindi numerosi dubbi intorno all’ordinanza alla quale crediamo, tra l’altro, che dovrà seguire un ingente e forse improbabile dispiego di agenti per poter controllare venga rispettata. Vediamo limitati i diritti di 100mila cittadini che niente hanno a che fare con la movida e tantomeno con i terribili fatti che sono accaduti a Campo di Marte. Come associazione di categoria siamo da molto tempo in prima linea impegnati ad affrontare con le istituzioni i problemi di sicurezza e decoro cittadino e ci saremo aspettati dal Comune una convocazione preventiva per condividere una ordinanza che incide pesantemente sui pubblici esercizi. Oggi, a cose fatte, siamo chiamati solo per recepire le direttive da comunicare agli esercenti che devono applicarla”.

  • Invialo ad un amico Invialo ad un amico
  • Versione stampabile Versione stampabile

Vota questo articolo

0