Prima Pagina | Cronaca | La battaglia di Saione è di importazione

La battaglia di Saione è di importazione

By
Dimensione carattere: Decrease font Enlarge font
La  battaglia di Saione è di importazione

Dai primi accertamenti pare che nessuno degli arrestati sia tra i migranti accolti in città e in provincia. Tutti infatti sono già noti alle forze dell’ordine e hanno già procedimenti in atto per rissa, resistenza e ubriachezza.

 

Gli arrestati hanno avuto la convalida del fermo.

Potrebbe nascondere un regolamento di conti legato al mondo dello spaccio o allo sfruttamento della prostituzione, la rissa scoppiata l'antivigilia di ferragosto a campo di Marte. In poche parole il tentativo di respingere ingerenze esterne sul mercato della droga, o della tratta delle nere, tanto piu’ che due dei tre arrestati, provengono da fuori regione Toscana

Tutti sono accusati di rissa aggravata e tre di loro anche per resistenza e violenza a pubblico ufficiale, avendo aggredito un carabiniere. Restano dunque in carcere, vista la facilità con cui reiterano il reato. Tutti e cinque a San Benedetto 

  • Invialo ad un amico Invialo ad un amico
  • Versione stampabile Versione stampabile

Vota questo articolo

0