Prima Pagina | L'opinione | Anche il Palio dei Cretini si corre a Castiglioni

Anche il Palio dei Cretini si corre a Castiglioni

By
Dimensione carattere: Decrease font Enlarge font
Anche il Palio dei Cretini si corre a Castiglioni

 








 

E’ si’, in questa neroniana estate, e’ proprio vero e documentato,

 e questo lo dico ovviamente a chi non e’ di castiglioni e che mai lo avrebbe pensato,

ed anche lo affermo a chi pur essendo di castiglioni,

ma non essendo ne’ stolto ne’ cretino, ma persona saggia ed intelligente

non potra’ mai credere che a Castiglion Fiorentino,

citta’ monumentata con scultorea arte in Piazza della Stazione come Citta’ del Palio dei Rioni

possa ospitare foranche

 

IL PALIO DEI CRETINI

 

Ben pochi reporter hanno avuto la qualifica e l’onore di poter documentare, con tanto di PASS, cotale brutale avvenimento perche’

 tra i giornalisti castiglionesi  solo due possono avere il coraggio e  la sensibilita’ professionale di essere testimoni di cotale mattanza.

 

Ed in questo caso il PASS e’ stato pubblicamente assegnato

al Sottoscritto MENCHETTI Ing. Maurizio

ed al ROSSI Dott. Piero

riconosciuti , pubblicamente ed in forma scritta,

dalla organizzazione come unici reporter che non possono essere definiti persone  raziocinanti, pensanti ed intelligentemente dotati

 e pertanto capaci di potere raccontare l’avvenimento.

 

E’ bene precisare subito che cotale Carriera non si corre con puledri purosangue

 ma con bestie  abituate fin dalla nascita a praticare le piu’ feroci e sanguinose strategie per arrivare primi e glorificarsi

ad perpetua ed posteri memoria

 di essere arrivato primi

ad un Palio dei Cretini.

 

E’ un Palio assolutamente Disufficiale. Irregolare ed Illegittimo

Perche’ in questa societa’ dove le Associazioni di Protezione delle Bestie

hanno occupato qualunque spazio mediatico e culturale

mai potrebbero permettere, se ne venissero a conoscenza,  cotale barbara corsa

e pertanto la cladestinita’ e’ l’unico modo per poterlo svolgere, di notte, a lumi fiochi e  volti coperti.

 

In tale Palio non ci sono veterinari ma  solo un macellaio

Con il sanguinoso compito di mettere fine alle sofferenze, con un preciso colpo di mannaia, a chi e’ schiantato durante la disumana corsa.

E di questo macellaro se ne’ avuto ancorpiu’ bisogno in questa terribile carriera

in cui si sono contate una decina di bestie sfiancante ed abbattute per pieta’ non farle soffrire

 e soprattutto perche’ il Palio

E’ stato dedicato, con bianco cencio pitturato,  da degno artista

alla buonanima

 

di TULLIO BARELLAI detto MUZZICONE

 

Che da vivo sarebbe stato capace di  far ingoiare a forza

Una bistecca grondante di sangue

Anche alla protettrice di tutte le piu’ inutili bestie del creato

Coma la nota, rispettata, addottorata e reverendissima

Signora Michela Onorevole Brambilla

Meglio nota come la Beata Protrettrice dell’Agnello

 

Onore anche anche al Prete Don Luca Vannini,

l’unico del clero secolare del vicariato di castiglioni,

che ha avuto la sensibilita’ sacerdotale e pieta’ cristiana

di essere presente ,

non per le benedizioni dei concorrenti ,

ma per le piu’ misericordiose estreme unzioni agli animali azzoppati.

 

Passando alla cronicizzazione della carriera,

per cui ho avuto l’onore di essere invitato ed ha cui devo dar conto contrattuale

 non posso che deplorate il comportamento del mossiere

che ha avuto la sfrontatezza di annullare almeno una decina di partenze

 universalmente riconosciute valide dal competente ed urlante  pubblico presente

solo per aspettare che un innominabile concorrente avesse digerito la zuppierata di orecchiette alla muzzicone

che aveva tracannato in pubblica cena svoltasi all’oratorio del cassero.

 

Per fare partire la corsa senza indugi, trucchi ed altri intrugli regolamentati da  inesistenti norme

Si e’ dovuto attendere l’arrivo di una  Benemerita Pattuglia

 

Che ha intimato al mossiere, tutt’altro che sopra le parti,

di dare corso alla barbara corsa senza indugi e sottorifugi da azzeccagarbugli patentato

 

E con questo miracoloso intervento la corsa e’ partita

e qualcuno l’ha pure vinta (sembra anche se molti sono dubbiosi)

 anche se io non ho ben capito se e’ stata vinto da chi e’ arrivato primo

o da chi per primo ha strappato il palio dalle mani dall’addormentato banditore.

 

Questo io ho visto e documentato,

Altri diranno e commenteranno,

Io non son certo un Avvocato.

Che sa distinguer dall’inganno,

Ma non m’briaco con vin cetato

E non scrivo per far danno

Ma per rendere perpetuo omaggio

A cretini che correan con coraggio

 

 

 

 

 


  • Invialo ad un amico Invialo ad un amico
  • Versione stampabile Versione stampabile

Vota questo articolo

0