Prima Pagina | Politica società diritti | Polizia municipale: campagna per la sicurezza stradale. Stop al cellulare al volante e sanzioni a chi non utilizza le cinture

Polizia municipale: campagna per la sicurezza stradale. Stop al cellulare al volante e sanzioni a chi non utilizza le cinture

By
Dimensione carattere: Decrease font Enlarge font
Polizia municipale: campagna per la sicurezza stradale. Stop al cellulare al volante e sanzioni a chi non utilizza le cinture

Le infrazioni rilevate anche con auto “civetta”

 

 

250 verbali emessi e 496 veicoli controllati. Sono i numeri di luglio della polizia municipale, impegnata in un’ampia attività di controllo su chi si mette al volante della propria auto. Due gli obiettivi principali: scongiurare l’uso del cellulare alla guida, comportamento sempre più frequente tra gli automobilisti ma come noto una delle principali cause di distrazione e alla base di moltissimi incidenti, e il non utilizzo delle cinture di sicurezza, causa di gravi ferite in occasione di scontri tra veicoli. Questa campagna mirata, fortemente voluta dal comandante Cino Augusto Cecchini, con controlli specifici ed estesa ovviamente a ogni comportamento irrispettoso del codice della strada, rientra nel programma dell’amministrazione comunale per la sicurezza stradale e si allinea alle ultime scelte del governo.

“Ringrazio il comandante Cecchini e l’intero corpo della polizia municipale – dichiara il sindaco Alessandro Ghinelli – per il lavoro egregio che sta svolgendo su tutto il territorio comunale sia per quanto riguarda l’efficace controllo delle strade sia per il presidio che garantisce soprattutto nelle aree più sensibili della città a tutela di sicurezza e decoro”.

Nello specifico sono stati contestati 110 verbali a chi guidava con il cellulare, 36 per il mancato uso delle cinture di sicurezza, 38 per velocità eccessiva oltre i limiti previsti, 57 per mancanza di revisioni, 5 a conducenti passati con il rosso, 2 a conducenti circolanti senza copertura assicurativa. Due le patenti ritirate perché scadute.

I controlli vengono effettuati sia in modo tradizionale con auto di servizio sia in borghese con auto “civetta”, in orario antimeridiano, pomeridiano e, in occasione di particolari eventi, anche durante il turno serale. Il bilancio è più che soddisfacente non solo sul piano dei numeri ma anche sul piano della sicurezza stradale.

E sull’altre versante della sicurezza, quella urbana, è stato manifestato apprezzamento da parte dei cittadini residenti nei quartieri più a rischio per l’incremento della presenza degli agenti della polizia municipale. A seguito infatti del pattugliamento di questi quartieri sono stati identificati 19 extracomunitari.

  • Invialo ad un amico Invialo ad un amico
  • Versione stampabile Versione stampabile

Vota questo articolo

0