Prima Pagina | Politica società diritti | JACOPO APA (FI): SAIONE, IL PD SI NASCONDE DIETRO A UN DITO

JACOPO APA (FI): SAIONE, IL PD SI NASCONDE DIETRO A UN DITO

By
Dimensione carattere: Decrease font Enlarge font
JACOPO APA (FI): SAIONE, IL PD SI NASCONDE DIETRO A UN DITO

“CONDANNIAMO ANCHE NOI LE SCRITTE, MA NON E’ SOLO PARLANDO DI RAZZISMO E FASCISMO CHE SI RISOLVE IL PROBLEMA DI SAIONE”

 

Il PD ha condotto anni di amministrazione per porre rimedio anche nelle zone rese più difficili per i flussi migratori, e in special modo a Saione, ma ha preferito, politicamente parlando, il dolce far nulla tipico della deludente amministrazione Fanfani. 

La realtà è che, l'Amministrazione Ghinelli, opera ed ha operato in modo chiaro e deciso con provvedimenti volti a garantire il presidio dei luoghi chiedendo altresì la dovuta collaborazione alla Prefettura. Non è criticando a caso e parlando di razzismo e fascismo che si risolvono i problemi, ci seguano anche loro costruttivamente e facciano proposte invece di fare polemiche. Un ampio mandato al Sindaco del Consiglio comunale per la gestione condivisa della questione sarebbe sicuramente un valore aggiunto. Attenzione, il ritrovamento di manifestini razzisti va condannato fermamente, ed auspichiamo che la Magistratura faccia il suo corso per la celere individuazione dei responsabili. 

Sediamo però in Consiglio comunale per dare risposte concrete, sempre nel rispetto della legge, e tramite la collaborazione istituzionale tra gli Organi dello Stato.

Non è abbastanza quello fatto dal Sindaco Ghinelli ? Accidenti! Bel coraggio da parte di chi ha dormito per più di 100 mesi e pretende ancora di dettare "linee" evanescenti ed inconcludenti in merito, tra l'altro bocciate a suon di voti dagli elettori e, da ultimo, in special modo toscani. L'accostamento a Firenze, inoltre, lo rispediamo al mittente dato che secondo noi vivere ad Arezzo è incomparabilmente meglio anche sul piano della sicurezza e il Sindaco Nardella non gode, del resto, di chissà quali consensi visto il degrado di vaste aree della città. Non è certo il miglior Sindaco di Italia, ma solo il "sostituto" politico pro tempore di Renzi che da parte sua al governo del Paese, con la collaborazione in Toscana del Presidente Rossi, ha contribuito a creare quel "modello" di accoglienza che sta mettendo in grave difficoltà moltissimi comuni italiani.

Il PD aretino ne prenda atto e chieda come noi interventi immediati per accrescere il presidio e la sicurezza dei luoghi con verifiche dirette ed attente della compatibilità territoriale dei flussi, in particolare per l'incidenza numerica , ma anche su immobili e strutture che ospitano migranti per valutarne la capacità logistica effettiva, i profili igienico-sanitari nonché l'eventuale necessità di cambi di destinazione d'uso e la loro regolarità anche in merito al pagamento delle tasse locali. Controlli e verifiche che, se negativi, devono comportare l'immediata chiusura di immobili e strutture non compatibili od eventualmente non in regola rispetto al numero di persone che intendono ospitare.

Jacopo Apa – Capogruppo Forza Italia Comune di Arezzo

  • Invialo ad un amico Invialo ad un amico
  • Versione stampabile Versione stampabile

Vota questo articolo

0