Prima Pagina | Politica società diritti | Sicurezza, nuovi marciapiedi e riqualificazione

Sicurezza, nuovi marciapiedi e riqualificazione

By
Dimensione carattere: Decrease font Enlarge font
Sicurezza, nuovi marciapiedi e riqualificazione

 

 

Il sindaco Alessandro Ghinelli e il vicesindaco Gianfrancesco Gamurrini hanno presentato interventi di manutenzione ai marciapiedi e alle strade cittadine, oltre al progetto di riqualificazione del Foro Boario e dei progetti sulla viabilità previsti nel bando delle aree degradate. “La manutenzione è un settore fondamentale dei lavori pubblici. Partono e partiranno nelle prossime settimane dei lavori che andranno ad incidere sulle zone più degradate. Per alcuni mesi ci saranno dei disagi per i cittadini, anche se le opere si svolgeranno in maniera cadenzata, per arrecarne il meno possibile. L'impegno economico è molto importante e si aggira intorno ai 4 milioni di euro. Siamo in attesa anche delle risorse del bando delle aree degradate: il 2017 sarà l'anno del rilancio dell'ambito delle opere pubbliche” ha detto il sindaco Ghinelli.

E’ stato il vicesindaco a entrare nel dettaglio: “tra gli interventi straordinari alla viabilità sul territorio è previsto l’ampliamento della carreggiata di un interno di via Simone Martini, la manutenzione stradale di via del Fondaccio in località Vitiano, il rifacimento di un marciapiede in via Mochi, di marciapiedi in località Rigutino e in via Trento Trieste oltre alla manutenzione straordinaria di via Benedetto da Maiano. Interventi per riqualificare il manto stradale anche a Indicatore, Santa Firmina e Quarata. Questo dimostra la grande attenzione dell'amministrazione alle frazioni. 
 In via Garibaldi si lavorerà all’attuazione del piano Peba ossia all’abbattimento delle barriere architettoniche. Nel bando per la riqualificazione delle aree degradate, pare che dovremo firmare la convenzione entro il 31 luglio, rientra anche la messa in sicurezza, attraverso la realizzazione di marciapiedi e la riqualificazione degli impianti di pubblica illuminazione della zona di Saione e il restyling dell’area marginale a viale don Minzoni. Importantissimo è l'impegno dell'ufficio manutenzione e opere pubbliche in tutti questi interventi”. Per quanto riguarda la zona del Foro Boario, ha proseguito Gamurrini: “lo scopo dell’intervento è quello di riqualificare l’intera area, creando un più ampio marciapiede e un’aiuola a verde pubblico con filare di alberi tra la viabilità esterna di via A. dal Borro e l’area interna destinata a parcheggio ed unendo le due aiuole esistenti così da ampliare l’area a verde antistante la banca nonché, regolarizzare il flusso veicolare in ingresso ed in uscita evitando situazioni di pericolo”.

  • Invialo ad un amico Invialo ad un amico
  • Versione stampabile Versione stampabile

Vota questo articolo

5.00