Prima Pagina | Politica società diritti | Liste d’attesa in sanità, oggi in Commissione la pdl Mugnai (FI) «Estendere gli orari di erogazione per abbattere le lungaggini Aperto a modifiche e suggerimenti purché si affronti il problema»

Liste d’attesa in sanità, oggi in Commissione la pdl Mugnai (FI) «Estendere gli orari di erogazione per abbattere le lungaggini Aperto a modifiche e suggerimenti purché si affronti il problema»

By
Dimensione carattere: Decrease font Enlarge font
Liste d’attesa in sanità, oggi in Commissione la pdl Mugnai (FI) «Estendere gli orari di erogazione per abbattere le lungaggini Aperto a modifiche e suggerimenti purché si affronti il problema»

Il Vicepresidente della Commissione sanità soddisfatto delle reazioni «Adesso andiamo avanti: è in ballo la fiducia dei cittadini»

«Sono aperto ad accogliere suggerimenti, purché si affronti seriamente una volta per tutte il problema delle liste d’attesa in sanità, prolungando gli orari dell’erogazione dei servizi così da abbattere lungaggini che minano il rapporto di fiducia col cittadino. Oltre, naturalmente, al suo benessere»: è moderatamente soddisfatto, il Vicepresidente della Commissione sanità del Consiglio regionale StefanoMugnai (capogruppo Forza Italia) che proprio questa mattina ha presentato alla commissione la sua proposta di legge 179 per il contenimento e la riduzione delle liste d’attesa in sanità.

«Ho registrato una volontà collettiva di impegnarsi su questo fronte – racconta – e i distinguo sono in parte fisiologici. Da parte mia, esiste la disponibilità da accogliere suggerimenti volti a una maggiore efficacia di azione. Purché però non si meni il can per l’aia, ma si affronti seriamente un problema che si trascina da anni non in maniera stazionaria, ma con preoccupanti escalation. Su questa partita si gioca il rapporto di fiducia tra il cittadino che paga le tasse in tempi di salute per poi poter avere il servizio nel momento del bisogno, e chi quel servizio lo deve garantire in tempi certi e congruenti rispetto al diritto alla salute delle persone».

  • Invialo ad un amico Invialo ad un amico
  • Versione stampabile Versione stampabile

Vota questo articolo

0