Prima Pagina | L'opinione | Grillo dixit: “Siamo noi i francescani di oggi”.

Grillo dixit: “Siamo noi i francescani di oggi”.

By
Dimensione carattere: Decrease font Enlarge font
Grillo dixit: “Siamo noi i francescani di oggi”.

E con questa si seppellisce il M5S.

 
Francesco di Assisi mi pare assai, anzi sideralmente, lontano dalla politica grilliana.
Nonostante la patente di santo si starà rovesciando nella tomba, speriamo non vi siano movimenti tellurici ad Assisi, per l'accoppiamento tra tradizione francescana e posizioni politiche del M5S.
Sicuramente vi sono persone in buona fede tra i suoi elettori, cittadini stanchi di una politica italiana piena di schifezze, ma la cura non sta in una corsa a chi fà o dice il peggio.
La sfrontatezza con cui Grillo si appropria della storia di quel giovane che oltre 800 anni orsono si spoliò (e spogliò) delle ricchezze poiché “non potete servire a Dio e a Mammona”, facendo della povertà il punto centrale del proprio esempio, dovrebbe bastare ad allontanare i sostenitori dal dominus di quel movimento politico.
Uomo milionario, non che questa ricchezza sia un peccato in quanto frutto di attività lecite, Grillo predica bene e razzola male: segua l'esempio francescano e otterrà la mia attenzione.
Continui a vivere nella ricchezza materiale e avrà il mio disprezzo. Insieme a chi lo sostiene anche dinanzi a simili bestialità.
I francescani di oggi non esistono quale categoria spirituale, esistono solo i fedeli epigoni di Francesco di Assisi. Tesi e spesi verso gli altri, non avidi del loro voto. Tutto il resto è solo meschina e bugiarda pubblicità. Colla quale Grillo si mette a succhiare la ruota di un altro Francesco, il papa della chiesa cattolica. Fottuto marketing elettorale. Alla prossima il comico urlante dirà che ha le stimmate. Poro poverello d'Assisi.
  • Invialo ad un amico Invialo ad un amico
  • Versione stampabile Versione stampabile

Vota questo articolo

0