Prima Pagina | Arte e cultura | Come affrontare la malattia quando sconvolge il normale equilibrio psicologico e sociale della famiglia?

Come affrontare la malattia quando sconvolge il normale equilibrio psicologico e sociale della famiglia?

By
Dimensione carattere: Decrease font Enlarge font
Come affrontare la malattia quando sconvolge il normale equilibrio psicologico e sociale della famiglia?

Arezzo Fiere, sabato 1 aprile ore 15,30

 


Una grave malattia può colpire un membro di una famiglia. 

Secondo alcune statistiche tre famiglie su quattro devono fronteggiare una diagnosi di malattia grave nel corso del loro ciclo di vita. 

Dopo lo shoc iniziale, si fa strada la disperazione, con sentimenti di ineluttabilità, separazione e perdita per il congiunto colpito.

Certe volte è naturale raggiungere nuovi stati di equilibrio, a volte invece la famiglia non riesce ad adattarsi alla situazione e a raggiungere quel grado di ristrutturazione necessario per superare il drammatico evento.

La malattia può sconvolgere la vita individuale, spezzare i modelli di interazione e modificare le regole dell'organizzazione familiare.

Pensiamo alla malattia di una mamma, che si occupava dell’organizzazione della casa e dell’accudimento dei figli; oppure consideriamo la malattia di un padre, unica fonte di sostegno economico della famiglia; oppure ancora, immaginiamo la tragedia di un figlio gravemente malato: diventa urgente modificare le proprie abitudini, le proprie responsabilità.

Saprà adattarsi meglio a tali cambiamenti il nucleo familiare più flessibile, ma a volte la malattia mette in discussione l'equilibrio raggiunto, fino a far riemergere vecchi problemi relazionali irrisolti e sopiti.

Per parlare di tutto questo con Antonio Pulerà ricercatore e psicogeriatra e la professoressa Laura Occhini ad Aprito, sabato 2 aprile ore 15,30

  • Invialo ad un amico Invialo ad un amico
  • Versione stampabile Versione stampabile

Vota questo articolo

5.00