Prima Pagina | Politica società diritti | Con 18 bus la flotta extraurbana è più moderna e sicura: Tiemme continua ad investire risorse proprie

Con 18 bus la flotta extraurbana è più moderna e sicura: Tiemme continua ad investire risorse proprie

By
Dimensione carattere: Decrease font Enlarge font
Con 18 bus la flotta extraurbana è più moderna e sicura: Tiemme continua ad investire risorse proprie

Oggi, venerdì 24 marzo, ad Arezzo il taglio del nastro di un lotto di nuovi mezzi di ultima generazione che saranno in servizio sulle linee regionali ed extraurbane dell’area aretina “Dal 2010 ad oggi abbiamo rinnovato il 40% dei nostri bus, acquistando 269 mezzi ed investendo oltre 35 milioni di euro, ricorrendo al 65% di autofinanziamento. Siamo pronti a continuare”

 

Tiemme continua ad investire in autofinanziamento e a rinnovare la sua flotta. Oggi, venerdì 24 marzo, si è svolta la presentazione di un lotto di nuovi bus extraurbani in piazza della Libertà, ad Arezzo.

I bus sono complessivamente 18 mezzi e saranno da subito in servizio, a seconda delle esigenze, su tutto il bacino di competenza di Tiemme ed in particolare sulle linee regionali, come ad esempio la linea 138 Arezzo-Siena, e sulle linee extraurbane del territorio aretino.

“L’acquisto di questi nuovi bus è avvenuto in completo autofinanziamento e dimostra come stiamo continuando ad investire, nonostante la fase di incertezza dovuta all’assegnazione della gara unica regionale – afferma il Direttore di Tiemme Spa, Piero Sassoli –. Per questo lotto di 18 bus abbiamo investito nostre risorse per 3,6 milioni di euro. Facendo un conto complessivo, dalla nascita di Tiemme (1° agosto 2010) ad oggi abbiamo acquistato 269 nuovi bus (pari a circa il 40% della nostra flotta). Abbiamo investito oltre 35 milioni di euro, di cui circa 23 milioni (pari al 65%) in autofinanziamento: è questo un dato che ci colloca tra le principali realtà italiane per investimenti”.

“Siamo consapevoli di quanto dobbiamo ancora fare per ridurre ulteriormente l’età media dei nostri bus extraurbani che, nonostante i nuovi inserimenti, continua a rimanere alta – aggiunge Massimiliano Dindalini, membro del Cda di Tiemme –. Per questo motivo non intendiamo fermarci qua ed abbiamo già espletato gare utili ad acquistare ulteriori 20 bus, per i quali attendiamo lo sblocco da parte della Regione Toscana delle risorse già stanziate dal Governo”.

Caratteristiche nuovi bus

I 18 autobus presentati oggi in presenza anche del vice Sindaco di Arezzo, Gianfrancesco Gamurrini, del Sindaco di Foiano della Chiana Francesco Sonnati, del Sindaco di Talla Eleonora Ducci e del consigliere della Provincia di Arezzo, Gabriele Corei, sono di ultima generazione e con le migliori dotazioni di bordo quanto a tecnologie, standard di sicurezza e comfort di viaggio, compresa la rete wi-fi gratuita che consentirà alla clientela di utilizzare i propri dispositivi in mobilità.

I mezzi sono dotati di sistema di videosorveglianza digitale con 5 telecamere, sistema Avm che consente la geolocalizzazione del mezzo, annuncio vocale della fermata, obliteratrice con funzione contactless, cartelli luminosi interni ed esterni per indicare la fermata e sistema di conteggio dei passeggeri.

Nel dettaglio si tratta di 3 bus marca Scania da 14 metri di lunghezza; 3 bus marca Scania da 12 metri; 7  bus marca Irisbus modello Crossway da 12 metri; 5 bus marca Irisbus modello Crossway da 10,5 metri.

Il parco mezzi Tiemme

Il parco mezzi di Tiemme conta ad oggi 665 autobus di Tpl, di questi 459 sono mezzi extraurbani che, nonostante gli sforzi fatti in termini di investimenti, continuano ad avere un’età media elevata, pari a circa 14 anni. Migliori sono invece i dati relativi agli urbani, il cui parco è composto da 206 mezzi con un’età media di 7,5 anni (scesa di 4,5 anni rispetto al 2015), in linea con gli standard che si registrano nelle principali città europee.

  • Invialo ad un amico Invialo ad un amico
  • Versione stampabile Versione stampabile

Vota questo articolo

0