Prima Pagina | Cronaca | Capodanno gelido, ad Arezzo il record del freddo. Pronti soccorsi tranquilli e prima nata solo stamani

Capodanno gelido, ad Arezzo il record del freddo. Pronti soccorsi tranquilli e prima nata solo stamani

By
Dimensione carattere: Decrease font Enlarge font
Capodanno gelido, ad Arezzo il record del freddo. Pronti soccorsi tranquilli e prima nata solo stamani

E' in corso la discesa di un fronte freddo dal Nord Europa, che richiamerà davanti a sè più umide correnti occidentali specie sulla Toscana. E' atteso un incremento della nuvolosità tra pomeriggio e sera, con anche qualche piovasco o pioviggine entro la notte sui settori settentrionali. Dalla sera graduale aumento delle nubi anche sui restanti settori. Temperature stabili o in lieve calo in quota e in generale sulla Toscana, forti gelate al mattino su pianure e vallate interne. Venti deboli variabili all'interno, con qualche rinforzo da E NE su Lazio e da Sud su Umbria e Toscana dal pomeriggio. 

Sarà il preludio ad un peggioramento che porterà piogge più diffuse il 2 su medio alta Toscana e interne laziali con fenomeni la mattina del 3 tra Umbria e Lazio. Nevicate in Appennino sopra i 1500m ma in calo a fine evento finverso i 1200m su dorsale laziale. Mercoledì rasserena da Toscana.

Notizie dai pronto soccorso della provincia e nascite

AREZZO –  A seguito degli attentati anche il 118 ha partecipato al piano di sicurezza della prefettura, implementando ambulanze nei punti individuati come zone a rischio: festa in Fortezza ad Arezzo, a Cortona e Montevarchi e ha incrementato il personale alla centrale.

E sul fronte delle nascite nella provincia di Arezzo, l’ultimo del 2016 e il primo del 2017 sono nati all’ospedale San Donato.

NASCITE:

Arezzo ha chiuso il 2017 con 1577 parti.

Forse non si è mai registrato il parto 1500 ad Arezzo. Quest’anno il parto numero 1500 si chiama Cristian e pesava alla nascita 3550 grammi, la mamma Silvia lo ha dato alla luce con parto naturale.

L’incremento delle nascite nella nostra provincia è in controtendenza rispetto ai dati nazionali. Infatti, anche se consideriamo la chiusura del punto nascita di Bibbiena, i parti  sono comunque aumentati da luglio ad oggi.

Circa il 27% dei parti effettuati nel PO San Donato sono di donne di cittadinanza estera (erano il 25% nel 2015 e il 27% nel 2014).

Negli anni è cambiato anche il percorso nascita e l’assistenza che viene data alla donna in gravidanza:

-          Miglioramento della presa in cura della gravidanza con una rete assistenziale uniforme su tutti i consultori familiari dell’area aretina.

-          Ambulatori multidisciplinari per la gravidanza che presenta patologie in passato curabili solo con il ricovero in ospedale a volte per mesi interi.

-          Diminuzione dei tagli cesari, gestione del dolore in travaglio con metodi non farmacologici es acqua, farmacologici epidurale, protossido d’azoto, cura del neonato fisiologico, contatto pelle a pelle.

A Montevarchi nel 2016 sono nati 541 bambini.

 

NEWS DA 118  E PRONTI SOCCORSO

VALDARNO

Un ragazzo di 23 anni è uscito di strada con la sua auto. E’ risultato intossicato da alcool. Un 35enne si è recato al ps per intossicazione da droghe.

VALDICHIANA

Due persone maggiorenni si sono recate al ps per intossicazione etilica.

CASENTINO

All’ospedale di Bibbiena nessun accesso.

VALTIBERINA

Al Pronto soccorso dell’ospedale di Sansepolcro è arrivato un uomo di 40 anni per intossicazione etilica, che dopo le cure del caso è stato  dimesso.

COSI’ LE CULLE

Spetta all’ospedale San Donato sia l’ultimo nato del 2016 che il primo del 2017 nella provincia di Arezzo.

L’ultimo nato del 2016 è maschio di nazionalità italo-serba, ed è venuto alla luce alle 13,25 di ieri.

La  prima nata del 2017 è Mia, italiana nata con cesareo alle 12,28 di stamani. 

  • Invialo ad un amico Invialo ad un amico
  • Versione stampabile Versione stampabile

Vota questo articolo

0