Prima Pagina | Politica società diritti | Ritirata a Cortona, su invito della Prefettura, l’ordinanza anti botti

Ritirata a Cortona, su invito della Prefettura, l’ordinanza anti botti

By
Dimensione carattere: Decrease font Enlarge font
Ritirata a Cortona, su invito della Prefettura, l’ordinanza anti botti

Il Prefetto di Arezzo, Clara Vaccaro, ha invitato i comuni della provincia di Arezzo a ritirare le ordinanze che vietano i petardi.

 

L'invito della Prefettura è giunto in seguito alla decisione del Tar del Lazio di sospendere l'ordinanza del sindaco Raggi di Roma.

Si tratta soltanto di un invito, e non di un atto vincolante, quello inviato dal Prefetto, che in effetti non può non tenere conto di quanto sta succedendo al di fuori della nostra provincia. 

La questione infatti sarà discussa dal TAR del Lazio solo il 25 gennaio, ma se la decisione di questo tribunale vedesse la revoca al potere di ordinanza dei sindaci in materia, l’applicazione sarebbe generale ed anche tutte le eventuali sanzioni emesse sarebbero annullate. 

L’Amministrazione Comunale di Cortona comunica che, a seguito della decisione del  Tar del Lazio di sospendere l'ordinanza anti-botti del sindaco di Roma, la Prefettura di Arezzo ha richiesto, a tutte le Amministrazione che le avevano emanate, il ritiro delle ordinanze anti-botti.

Il sindaco Ghinelli ha invece deciso di mantenere la decisione così come annunciata ieri.


Il Comune di Cortona da tempo aveva emesso la sudetta ordinanza, ma in ottemperanza alle indicazioni della Prefettura il Sindaco di Cortona Francesca Basanieri ha provveduto a ritirare la suddetta ordinanza.

“Aldilà dell’ordinanza - dichiara il Sindaco Basanieri - faccio appello a tutti i miei concittadini ed ai turisti che arriveranno a Cortona affinchè le indicazioni già contenute nell’ordinanza possano essere rispettate.

A questo punto è una questione di buonsenso e civilità.

Sono certa che tutti possano riporre la massima attenzione sullo sparo e l’utilizzo dei giochi nei luoghi pubblici.

Questo al fine di evitare rischi ed eventi lesivi a persone, impedendo il normale svolgimento degli spettacoli, e al fine di attenuare l’impatto negativo che lo scoppio dei giochi pirici ha sulla salute degli animali domestici.

Sono convinta, dichiara il Sindaco di Cortona Francesca Basanieri, che i nostri concittadini rispetteranno appieno le regole, sia per i loro bene che per il bene comune.

La nostra città ed il suo territorio sono da sempre meta di tanti truristi e cittadini che amano festeggiare la fine anno e di questo siamo particolarmente contenti ed orgogliosi, ma è importante festeggiare e divertirsi senza perdere di vista il rispetto delle regole e la sicurezza.”

 

  • Invialo ad un amico Invialo ad un amico
  • Versione stampabile Versione stampabile

Vota questo articolo

0