Prima Pagina | Cronaca | Il processo di appello ribalta la condanna di Isacco Landi e lo assolve per non aver commesso il fatto

Il processo di appello ribalta la condanna di Isacco Landi e lo assolve per non aver commesso il fatto

By
Dimensione carattere: Decrease font Enlarge font
Il processo di appello ribalta la condanna di Isacco Landi e lo assolve per non aver commesso il fatto

La condanna in primo grado a sei anni, si riferiva alla cessione del ramo It di Eutelia ad Agile.

 

 

 

 

 

 

Isacco Landi fu condannato in primo grado, per bancarotta fraudolenta e collegati 

Oggi è invece arrivata la piena assoluzione dopo che in prima istanza era stato condannato a 6 anni.

“Sono felice di vedere che è stata fatta giustizia e questa sentenza mi restituisce fiducia perché ho trovato un magistrato che finalmente ha letto le carte. Spero che anche nel secondo processo che mi riguarda, quello ad Arezzo, vengano esaminati accuratamente i documenti e venga così accertata la mia totale estraneità ai fatti troppo frettolosamente contestati” ha dichiarato Landi.

Isacco Landi è stato l’unico, dei tre imputati, ad essere assolto. Era difeso dagli avvocati Stefano Lepri di Arezzo e Cataldo Intrieri di Roma. Il Pm era Paolo Ielo.

  • Invialo ad un amico Invialo ad un amico
  • Versione stampabile Versione stampabile

Vota questo articolo

0