Prima Pagina | Politica società diritti | Al lavoro, senza prospettive, per assicurare la sicurezza degli altri

Al lavoro, senza prospettive, per assicurare la sicurezza degli altri

By
Dimensione carattere: Decrease font Enlarge font
Al lavoro, senza prospettive, per assicurare la sicurezza degli altri

La politica insensata del Governo, completata da quella della Regione Toscana, sta producendo gli effetti previsti già diverso tempo fa rispetto all’erogazione dei servizi ai cittadini, o meglio dovremmo dire alla mancata erogazione dei servizi.

 

In questo periodo sembrano essere alla ribalta solo i cosiddetti “fanulloni”, solo perché in questo preciso periodo fa comodo indirizzare l’opinione pubblica in questo senso per poter proseguire con nefaste scelte politiche che prevedono il disgregamento del servizio pubblico per poi poterlo affidare al settore privato, con conseguente aumento di costi per i cittadini e questi sono dati statistici, non un’opinione! Ma i fanulloni sono una percentuale infinitesimale rispetto al numero dei dipendenti pubblici che lavorano seriamente tutti i giorni affinché vengano erogati servizi alla comunità, con risorse, sia umane che economiche, ormai ridotte a meno dell’osso, lavoratori di cui però nessuno parla mai!

Per tutto ciò la RSU della Provincia di Arezzo desidera portare a conoscenza della cittadinanza che, conseguentemente alla mancanza di risorse, sia di personale che  economiche causate dai tagli, dai prelievi forzosi operati ed al mantenimento di alcuni vincoli che il Governo non ha voluto eliminare nei confronti delle Province, solo al fine di strangolarle, il Servizio di Pronto Intervento Viabilità, riguardante eventi straordinari che possono verificarsi sulle strade la cui manutenzione è affidata alla Provincia di Arezzo, sta proseguendo solo grazie al grandissimo senso di responsabilità ed istituzionale dei colleghi del Servizio Viabilità della Provincia di Arezzo, che continuano ad effettuare detto servizio a titolo volontario, senza la corrispettiva retribuzione ed esclusivamente al fine di mantenere la sicurezza delle strade sulle quali tutti noi circoliamo ogni giorno. Tutto ciò lottando con enormi difficoltà, dovute anche a carenza di mezzi e materiali e che, nel caso continuasse a permanere tale situazione,  nel prossimo futuro inevitabilmente porterà al dissesto totale delle nostre strade, con conseguenze immaginabili ai fini della sicurezza.

 Anche durante gli eventi meteorici eccezionali che si sono verificati domenica 6 novembre u.s., i nostri cantonieri si sono recati, anche di notte, sui luoghi di smottamenti ed allagamenti, al fine di evitare incidenti a coloro che si trovavano a circolare sulle strade.

La RSU della Provincia di Arezzo, anche in veste di cittadini, desidera ringraziare pubblicamente i colleghi del Servizio Viabilità, che pur svolgendo un lavoro faticoso e pericoloso, con risorse decisamente decurtate rispetto al passato, continua a permettere, con i propri sforzi,  l’erogazione di questo servizio di fondamentale utilità per la comunità.

 

 

 

 

  • Invialo ad un amico Invialo ad un amico
  • Versione stampabile Versione stampabile

Vota questo articolo

0