Prima Pagina | Lo Sport | Tre gol al Renate e quinta vittoria di fila in casa (3-1). L'Arezzo sale al terzo posto

Tre gol al Renate e quinta vittoria di fila in casa (3-1). L'Arezzo sale al terzo posto

By
Dimensione carattere: Decrease font Enlarge font
Tre gol al Renate e quinta vittoria di fila in casa (3-1). L'Arezzo sale al terzo posto

Senza Sirri e Moscardelli, squalificati dopo le espulsioni di Livorno, Sottili torna al 4-2-3-1 di inizio stagione. Foschi dall'altra si copre con la difesa a cinque, ma non ne trae giovamento e va sotto di due reti in ventidue minuti (Polidori e Foglia). Un tiro deviato di Anghileri rimette in partita gli ospiti, ma il penalty di Grossi chiude i giochi prima dell'intervallo. Nella ripresa gli amaranto, con Yamga in grande spolvero, colpiscono un palo e amministrano senza patemi

By Amarantomagazine

Formazione annunciata per l'Arezzo, mentre Foschi mette da parte l'abituale 4-3-3 per rinfoltire la difesa con cinque uomini. Sottili teme le ripartenze lombarde e invece è proprio un contropiede perfetto a sbloccare il risultato per gli amaranto. Un angolo a sfavore si trasforma in un raid da manuale: De Feudis intercetta e serve Arcidiacono che manda Polidori a campo aperto. Il centravanti controlla, entra in area e di destro fulmina Cincilla. Quarto centro in stagione, digiuno interrotto dopo un mese.

Se Foschi puntava ad avere più solidità, possiamo parlare di esperimento fallito. Sì, Benassi si guadagna gli applausi mettendo in corner una sventola di Palma, ma l'Arezzo affonda con facilità. Al 22' Grossi serve Foglia nel corridoio: l'interno salta un uomo in dribbling e, con l'aiuto di una deviazione, infila in rete per il 2-0. Il merito del Renate è di continuare a giocare senza abbattersi. Così al 29' succede che Luciani perde palla sulla trequarti avversaria, Vannucci ribalta il fronte dell'azione e Palma crossa da sinistra un bel pallone. Solini respinge di testa proprio dove sta accorrendo Anghileri, che con un tiro d'esterno dalla traiettoria sporca (con deviazione fortuita) riapre il match.

In campo non c'è pausa. Yamga apre il gas a destra e offre a Grossi la palla del tris, ma la difesa del Renate fa muro e si salva in angolo. Sempre il francese decisivo al 38': allunga la falcata su palla verticale di Foglia e va a terra dopo il contatto con Cincilla in uscita. Per Proietti è calcio di rigore senza cartellini, anche se il portiere protesta in modo acceso. Senza Moscardelli e Erpen, dagli undici metri va Grossi che non sbaglia: palla a sinistra, Cincilla a destra. 3-1 Arezzo all'intervallo.

 

Foschi nell'intervallo torna al vecchio modulo: fuori un difensore, dentro Lavagnoli di punta: 4-3-3 per risalire la china ma il Renate dietro continua a lasciare spazi. Al 4', sugli sviluppi di un cross arcuato di Luciani, Arcidiacono batte a colpo sicuro. Cincilla tocca con le dita e la devia sul palo. 

Gli ospiti ci provano, fanno giro palla ma l'Arezzo è attento dietro. E davanti Yamga ha il turbo: quando accelera non lo prendono mai e crea sempre pericoli, facendone ammonire due in pochi minuti. Lo stadio intero, all'ennesimo cost to coast, si alza in piedi e gli riserva un applauso come da tempo non si vedeva.

Sottili aveva già tolto Grossi (dentro Erpen), poi richiama Arcidiacono (che se ne va non proprio col sorriso) e inserisce Bearzotti. Quindi tocca a Corradi per De Feudis.

L'Arezzo amministra bene il finale di gara e stavolta si evita sussulti inutili e pericolosi. Sono tre punti meritati che valgono il terzo posto in classifica e la quinta vittoria di fila al Comunale. In casa gli amaranto marciano a ritmi promozione.

 

Stadio ''Città di Arezzo'', ore 16.30.

AREZZO (4-2-3-1): 1 Benassi; 16 Luciani, 2 Muscat, 4 Solini, 5 Masciangelo; 8 Foglia, 13 De Feudis (41' st 7 Corradi); 25 Arcidiacono (33' st 21 Bearzotti), 11 Grossi (23' st 10 Erpen), 17 Yamga; 18 Polidori.

A disposizione: 12 Garbinesi, 22 Borra, 3 Sabatino, 6 Milesi, 14 Demba, 19 Ba, 24 Rosseti.

Allenatore: Stefano Sottili.

Indisponibili: D'Ursi. Squalificati: Sirri (4), Moscardelli (3).

RENATE (5-3-2): 22 Cincilla; 7 Anghileri, 15 Di Gennaro (1' st 14 Lavagnoli), 13 Malgrati, 5 Teso, 16 Vannucci; 21 Palma (23' st 10 Galli), 4 Pavan, 23 Scaccabarozzi; 9 Marzeglia (8' st 11 Florian), 20 Napoli.

A disposizione: 1 Merelli, 2 Mora, 3 Schettino, 6 Stefanelli, 17 Santi, 18 Dragoni.

Allenatore: Luciano Foschi.

ARBITRO: Proietti di Terni (Cecchi di Pistoia - Garzelli di Livorno).

NOTE: spettatori presenti 2.282 (909 paganti più 1.373 abbonati), incasso non comunicato. Ammoniti: pt 31' Di Gennaro; st 9' Anghileri, 22' Scaccabarozzi, 26' Solini, 36' De Feudis. Angoli: 6-9. Recupero tempi: 0' e 5'

RETI: pt 12' Polidori, 22' Foglia, 29' Anghileri, 39' rig. Grossi

  • Invialo ad un amico Invialo ad un amico
  • Versione stampabile Versione stampabile

Vota questo articolo

0