Prima Pagina | Politica società diritti | Raccolta straordinaria di alimenti a favore della Caritas

Raccolta straordinaria di alimenti a favore della Caritas

By
Dimensione carattere: Decrease font Enlarge font
Raccolta straordinaria di alimenti a favore della Caritas

Sabato 29 ottobre, 100 volontari alla Coop e Ipercoop di Arezzo

 


Oltre cento persone - tra volontari, operatori della Caritas diocesana e dell’associazione Sichem -  animeranno sabato 29 ottobre dalle 8.30 alle 20.30 la raccolta straordinaria di alimenti Condividiamo, alimenta la solidarietà, presso la Coop di via Vittorio Veneto e l’Ipercoop di viale Amendola ad Arezzo.

 I volontari raccoglieranno generi alimentari a lunga conservazione, prodotti cartacei, l’igiene personale e materiale scolastico donati da coloro che, dopo aver fatto la spesa, vorranno esprimere concretamente la propria solidarietà nei confronti di chi si trova in difficoltà.

Non è la prima volta che Unicoop Firenze e Caritas Toscana uniscono gli sforzi per offrire un aiuto concreto a chi si trova nel bisogno e per promuovere fattivamente i valori della solidarietà e del volontariato.
Alla carità ci si educa attraverso la carità, così come a pregare s’impara pregando - spiega il direttore della Caritas diocesana, don Giuliano -. Questa raccolta è ancora più significativa perché si colloca all’interno dell’Anno Santo dedicato alla Misericordia, che ha bisogno anche di gesti concreti per essere visibile e ci auguriamo che gli aretini rispondano con la consueta generosità”.

L’intero ricavato, con il coordinamento della Caritas diocesana, sarà successivamente consegnato alle Caritas parrocchiali che hanno contribuito all’iniziativa, al Centro di Ascolto diocesano di via Fonte Veneziana, alle mense Caritas presenti in città, alle strutture di accoglienza e a tutti quei servizi dove la Caritas è impegnata a fianco dei più deboli, “evidenziando – conclude don Francioli - come il piccolo gesto di molte persone possa aiutare la comunità a crescere nella solidarietà e nella prossimità”.

  • Invialo ad un amico Invialo ad un amico
  • Versione stampabile Versione stampabile

Vota questo articolo

0