Prima Pagina | Politica società diritti | Furti ai danni degli esercizi pubblici: la solidarietà di Confesercenti

Furti ai danni degli esercizi pubblici: la solidarietà di Confesercenti

By
Dimensione carattere: Decrease font Enlarge font
Furti ai danni degli esercizi pubblici: la solidarietà di Confesercenti

Checcaglini: “Serve alzare la guardia e frenare il fenomeno dei furti negli esercizi del commercio. Due colpi in una sola notte sono decisamente troppo”

Solidarietà del direttore di Confesercenti. Mario Checcaglini, ai due baristi che hanno subito il furto nelle loro attività. “Sono nostri soci – spiega Mario Checcaglini – e ho personalmente espresso ai baristi la mia vicinanza ai titolari del Bar Al Caffè di Piazza e del Bar Magi. Credo che due colpi in una sola notte siano decisamente troppo per una città come Arezzo. A questo si aggiunge anche il caso del negozio di calzature che sabato notte si è visto distruggere la vetrina ed è naturale che salga l’emergenza per capire come frenare il fenomeno”.


“Quello dei furti negli esercizi commerciali -  aggiunge Checcaglini  - è un fenomeno che diviene quotidiano e proprio per questo serve maggiore attenzione e la necessità di individuare azioni risolutive che arginino il fenomeno. Ai danni per il furto della merce, sempre succede che si arrechino danni alle strutture, porte, vetrate e altro, che poi gli operatori devono riparare. Oltre a quella materiale, la preoccupazione è anche per la condizione psicologica degli addetti ai bar, ai pubblici esercizi e dei commercianti in genere. Un problema da non sottovalutare. Ormai è diffuso il timore con il quale convivono gli imprenditori. Ogni giorno abbassano la saracinesca e dopo lunghissime ore di lavoro se ne tornano a casa col pensiero che in negozio arrivi la visita indesiderata”.
E mentre i furti infatti si moltiplicano a diminuire è la percezione di sicurezza e la tranquillità. “Abbiamo incontrato il questore alcune settimane fa – continua il direttore di Confesercenti –sottolineando la preoccupazione della categoria e avanzando le esigenze dei commercianti in tema della sicurezza. È certo che i commercianti non intendono convivere con i furti. Chiediamo quindi di alzare l’attenzione e di implementare i controlli e i pattugliamenti del territorio da parte delle Forze dell’Ordine”.

  • Invialo ad un amico Invialo ad un amico
  • Versione stampabile Versione stampabile

Vota questo articolo

0