Prima Pagina | Lo Sport | Un punto in mezzo a tanta sofferenza. L'Arezzo in nove strappa il pari a Livorno (1-1)

Un punto in mezzo a tanta sofferenza. L'Arezzo in nove strappa il pari a Livorno (1-1)

By
Dimensione carattere: Decrease font Enlarge font
Un punto in mezzo a tanta sofferenza. L'Arezzo in nove strappa il pari a Livorno (1-1)

Posticipo in notturna per il derby che torna in campionato a distanza di quasi quindici anni. Circa cinquemila spettatori all'Ardenza, 350 dei quali nel settore ospiti. Sottili conferma il 4-4-2 con Moscardelli e Polidori davanti. Dall'altra parte è 4-3-1-2 con Ferchichi tra le lineee

By Amarantomagazine

Nessuna sorpresa rispetto alla vigilia in casa Arezzo. De Feudis è disponibile e va in mediana a fare coppia con Foglia. Foscarini sceglie il 4-3-1-2 mandando Ferchichi alle spalle di Dell'Agnello e Maritato.

L'Arezzo parte con il piede sull'acceleratore. Arcidiacono e Yamga provano a farsi valere fin dalle prime battute, ma Mazzoni resta inoperoso. Passano i minuti, il Livorno si scuote più per i continui movimenti di Ferchichi che sulla trequarti riesce a ricevere palla liberandosi dalla morsa di De Feudis e Foglia. Le uniche occasioni degne di nota dopo mezz'ora di gioco sono però un tiro dalla lunga distanza di Giandonato, un mancato aggancio di Murilo in area e un diagonale di Polidori sul quale Mazzoni fa buona guardia.
Foscarini deve rinunciare a Maritato e manda dentro Murilo disegnando un 4-3-3. Si gioca su buoni ritmi con tanto agonismo ma senza grandi sussulti. Prima dell'intervallo Polidori lancia Yamga che entra in area ma non trova la porta. Il Livorno risponde dalla bandierina: Murilo salta da solo alzando troppo la mira.
Ad inizio ripresa ecco Moscardelli prolungare un interessante pallone al limite dell'area piccola ma non c'è nessuno pronto a deviare in rete. Il Livorno risponde con Giandonato che su punizione chiama Benassi all'intervento decisivo per deviare. L'Arezzo arretra il baricentro e il Livorno sale sugli esterni. Dalla destra al 57' ecco il cross giusto per la testa di Dell'Agnello che piega le mani a Benassi con il pallone che rotola piano piano in porta.
Il pari arriva subito. Foglia su punizione dal limite colpisce il palo della barriera, Yamga raccoglie la respinta e infila in porta il pallone. Parità ristabilita nel punteggio ma non in campo dove l'Arezzo perde due uomini. Sirri guadagna il secondo giallo per fallo al limite dell'area di rigore e Moscardelli per proteste rimedia il rosso nel giro di 120 secondi.
Il Livorno si riversa in avanti e centra un palo clamoroso con Gonnelli. E' un assedio. Polidori prova a tenere lontano il pallone dalla propria area. All'89' un brivido per l'Arezzo. Borghese di testa trova il 2-1 ma Pillitteri annulla per offside. C'è da soffrire fino al 95' quando il triplice fischio è un'autentica liberazione per l'Arezzo che torna da Livorno con un punto e tanta amarezza.

LIVORNO (4-3-1-2): 30 Mazzoni; 21 Gonnelli, 26 Rossini, 5 Borghese, 11 Lambrughi; 8 Luci (30' st 9 Cellini), 24 Giandonato, 14 Marchi; 17 Ferchichi (35' st  27 Jelenic); 18 Maritato, 20 Dell'Agnello.

A disposizione: 1 Romboli12 Falcone, 6 Gasbarro, 7 Bergvold, 15 Gemmi, 16 Grillo, 19 Morelli, 29 Murilo.

Allenatore: Claudio Foscarini.

AREZZO (4-4-2): 1 Benassi; 16 Luciani, 2 Muscat, 23 Sirri, 5 Masciangelo; 25 Arcidiacono (25' st 4 Solini), 8 Foglia, 13 De Feudis (36' st 14 Demba), 17 Yamga (30' st 24 Rosseti); 9 Moscardelli, 18 Polidori.

A disposizione: 12 Garbinesi, 22 Borra, 3 Sabatino, 6 Milesi, 7 Corradi, 10 Erpen, 11 Grossi, 14 Demba, 19 Ba, 21 Bearzotti.

Allenatore: Stefano Sottili.

Indisponibili: D'Ursi (inf). Diffidati: Sirri.

ARBITRO: Pillitteri di Palermo (Li Volsi di Firenze - Berti di Prato).
RETI: st 12' Dell'Agnello, 19' Yamga. 

NOTE: spettatori 4.445 (450 ospiti) incasso totale 26.260 euro. Recupero: 1' + 5'. Angoli: 9 a 3.Ammoniti: pt 41' Luciani; st 17' Borghese, 24' Moscardelli. Espulsi: st 23' Sirri per doppia ammonizione; al 26' st Moscardelli per doppia ammonizione.

  • Invialo ad un amico Invialo ad un amico
  • Versione stampabile Versione stampabile

Vota questo articolo

0