Prima Pagina | Politica società diritti | CONSORZIO BONIFICA, DONZELLI E MUGNAI: "ARROGANZA PD E REGIONE SU SINDACO MONTEVARCHI"

CONSORZIO BONIFICA, DONZELLI E MUGNAI: "ARROGANZA PD E REGIONE SU SINDACO MONTEVARCHI"

By
Dimensione carattere: Decrease font Enlarge font
CONSORZIO BONIFICA, DONZELLI E MUGNAI: "ARROGANZA PD E REGIONE SU SINDACO MONTEVARCHI"

I capigruppo di Fratelli d'Italia e Forza Italia sulla querelle tra Comune e Consorzio di Bonifica: "A pagare saranno i cittadini"

 


"La Regione Toscana e il Consorzio di Bonifica Alto Valdarno hanno ignorato le richieste del Comune di Montevarchi sul Piano di Classifica. Un piano di classifica,  va ricordato, che insiste anche su un territorio fondamentale nell'area del Valdarno come quello di Montevarchi e che imporrà ai cittadini balzelli ingiustificati senza che l'amministrazione che li rappresenta abbia potuto intervenire nel merito a tutela della comunità locale. E' un fatto grave non aver coinvolto il sindaco di Montevarchi Silvia Chiassai nelle scelte: a pagare l'arroganza della Regione e del Partito democratico saranno ancora una volta i cittadini". E' quanto affermano i capigruppo di Fratelli d'Italia e di Forza Italia Giovanni Donzelli e Stefano Mugnai, commentando le polemiche in merito all'approvazione del Piano di Classifica del Consorzio.

"Non è più tollerabile una modalità in cui, peraltro a fronte di scelte a nostro giudizio sbagliate - concludono Donzelli e Mugnai - la Regione interviene imponendo i propri diktat senza ascoltare i rappresentanti delle comunità locali che cercano soltanto di tutelare i diritti dei propri concittadini. Il tempo in cui il Pd regionale detta la linea e i sindaci sempre del Pd si adeguano è finito. Forse a Firenze non l'hanno ancora capito".
  • Invialo ad un amico Invialo ad un amico
  • Versione stampabile Versione stampabile

Vota questo articolo

0