Prima Pagina | Lo Sport | L'Arezzo volta pagina e riparte. Vittoria di rigore sul Racing Roma. Decide Moscardelli

L'Arezzo volta pagina e riparte. Vittoria di rigore sul Racing Roma. Decide Moscardelli

By
Dimensione carattere: Decrease font Enlarge font
L'Arezzo volta pagina e riparte. Vittoria di rigore sul Racing Roma. Decide Moscardelli

Gli amaranto costruiscono tante occasioni da rete ma ne concretizzano solo una, quando l'arbitro concede il penalty per un fallo di Macellari su Masciangelo. Dal dischetto segna il capitano. Partita non bella e molto sofferta, come da previsioni. Benassi resta imbattuto al Comunale per la seconda volta consecutiva

By Amarantomagazine


L'obiettivo è dimenticare Cremona. Gli amaranto partono pimpanti e si fanno vivi dalle parti di Savelloni con Moscardelli, due volte di testa, e Luciani da fuori senza però sbloccare il risultato. Gli ospiti difendono molto bassi ma in ripartenza al 12’ trovano una prateria con Selvaggio, traversone basso bloccato da Benassi senza troppi problemi.

Nonostante le buone premesse il ritmo della gara si abbassa quasi immediatamente, e le occasioni importanti languono. Prova Massimo al 27’ a dar la sveglia con una botta da distanza siderale, troppo facile per Benassi. Luciani si sente il piede caldo e al 31’ ci riprova, ma l’esito ancora una volta non è quello sperato. Al 34’ Moscardelli tenta direttamente da punizione laterale, Savelloni si rifugia in corner. Sugli sviluppi dello stesso l’attivissimo Luciani prova a ribadirla dentro, l’estremo difensore del Racing blocca.

All’ultimo secondo uno scambio sulla sinistra tra Arcidiacono e Masciangelo libera il terzino che dopo un paio di dribbling viene abbattuto da Macellari dentro l’area. Dal dischetto Moscardelli non sbaglia, spiazzando il portiere e siglando il quarto gol in campionato. 

 

Buono il ritorno in campo dell’Arezzo, passato nel frattempo al 3-4-1-2. Al 5’ Polidori, finalmente innescato da Moscardelli, sfiora il raddoppio con un piazzato di sinistro. Due minuti dopo le parti si invertono con Polidori che scucchiaia in area per il numero nove, incornata troppo debole e compito facile per Savelloni. Sterile reazione ospite, con il neo entrato Taviani che al 13’ la sparacchia alta senza troppe pretese. Intanto Sottili al 20' della ripresa cambia ancora modulo con l'uscita di Polidori per Corradi, passando ad una sorta di 3-4-2-1.

Al 26’ azione avvolgente degli amaranto che porta al tiro Foglia, ma la conclusione si stampa sulle barriere dietro la porta degli ospiti. Al 34’ clamoroso errore in disimpegno di Sirri che favorisce Shahinas, Benassi blocca a terra. Pochi secondi e di nuovo il Racing Roma è pericolosissimo in contropiede con De Sousa, il numero uno dell’Arezzo ci mette una pezza. Sull’altro fronte Moscardellispara di poco sopra la traversa il possibile 2-0 che chiuderebbe la gara.

43’, break di Muscat, ripartenza veloce e palla a Erpen che invece di chiudere il triangolo prova il sinistro dal limite, Savelloni si distende e mette in corner. L’inesauribile Yamga all’alba del recupero mette dentro per Corradi, tiro di prima che però esce oltre la traversa.


Successo importantissimo dopo la bruciante sconfitta di Cremona, anche se sotto il piano del gioco i ragazzi di Sottili sono parsi ancora lontani da quella condizione che tanto si era fatta apprezzare nelle prime partite. Da registrare la seconda gara casalinga consecutiva chiusa senza reti al passivo.

 

Stadio ''Città di Arezzo'', ore 18.30.

AREZZO (4-4-2): 1 Benassi; 16 Luciani, 2 Muscat, 23 Sirri, 5 Masciangelo; 17 Yamga, 8 Foglia, 13 De Feudis, 25 Arcidiacono (27' st 10 Erpen); 9 Moscardelli, 18 Polidori (19' st 7 Corradi).

A disposizione: 12 Garbinesi, 22 Borra, 3 Sabatino, 6 Milesi, 11 Grossi, 14 Demba, 19 Ba, 21 Bearzotti, 24 Rosseti.

Allenatore: Stefano Sottili.

Indisponibili: Solini, D'Ursi (inf). Diffidati: Sirri.

RACING ROMA (5-3-2): 1 Savelloni; 5 Selvaggio, 4 Macellari, 17 Vastola, 13 Giura, 3 Proietti (38' st 11 Muzzi); 28 Shahinas, 8 Massimo, 21 Maestrelli (19' st 25 Di Gioia); 10 De Sousa, 24 Ricciardi (9' st 14 Taviani).

A disposizione: 12 Lazzari, 2 Capanna, 7 Steri, 9 Calabrese, 27 Caputo, 29 Laglio.

Allenatore: Giuliano Giannichedda.

ARBITRO: Andreini di Forlì (Avalos di Legnano - Teodori di Fermo).

NOTE: spettatori presenti 2.391 (1.018 paganti più 1.373 abbonati), incasso non comunicato. Ammoniti: 22' Shahinas; st 29' Giura. Angoli: 8-3. Recupero tempi: 1' e 3'

RETI: pt 45' rig. Moscardelli

  • Invialo ad un amico Invialo ad un amico
  • Versione stampabile Versione stampabile

Vota questo articolo

0