Prima Pagina | Cronaca | DETIENE STUPEFACENTE CONFEZIONATO NEL CASSETTO DI CUCINA: ARRESTATO DALLA POLIZIA DI STATO

DETIENE STUPEFACENTE CONFEZIONATO NEL CASSETTO DI CUCINA: ARRESTATO DALLA POLIZIA DI STATO

By
Dimensione carattere: Decrease font Enlarge font
DETIENE STUPEFACENTE CONFEZIONATO  NEL CASSETTO DI CUCINA: ARRESTATO DALLA POLIZIA DI STATO

 

Nel contesto delle continue attività di monitoraggio sul territorio tese ad individuare luoghi e soggetti interessati e coinvolti nello spaccio di sostanze stupefacenti, gli uomini della Squadra Mobile hanno dedicato le loro attenzioni, nella mattinata di ieri, verso un  soggetto extracomunitario già emerso in precedenti investigazioni e nell’ambito dei frequenti controlli operati in funzione preventiva su varie zone cittadine.

Gli Agenti, dopo aver trovato l’immobile in uso allo straniero grazie ad una serie di pedinamenti, organizzavano un’articolata quanto discreta attività di osservazione dalla quale scaturiva l’oggettivo riscontro di un continuo viavai di persone conosciute come tossicodipendenti che, con una certa circospezione, entravano ed uscivano dall’appartamento ubicato nella centrale via Garibaldi.

Determinatisi ad accedere nell’abitazione, gli operatori approfittavano del momento in cui lo straniero si apprestava ad uscire per strada. Bloccato ed identificato, S.S., tunisino del 1987, con pregiudizi riconducibili a reati di detenzione e spaccio di droga, è stato perquisito nella persona e nel domicilio. L’esito di tale intervento faceva registrare il rinvenimento di oltre 40 grammi di stupefacente del tipo eroina e cocaina nonché di un bilancino di precisione adibito al confezionamento delle dosi. La sostanza e lo strumento erano stati occultati su un cassetto della   stanza da pranzo confusi tra stoviglie ed oggetti solitamente usati in una normale cucina, nascondiglio che però non ha confuso gli occhi esperti degli operanti.

I poliziotti trovavano strano, a quel punto, che nessuna somma di denaro, provento delle “vendite”, fosse stata trovata sia indosso alla persona sia all’interno dell’appartamento. Intraprendevano pertanto una più approfondita azione di ricerca che portava  infine ad un borsone di colore nero immerso in un ammasso di vecchi indumenti, bagagli ed arredi in disuso che recava su un fianco una sacca applicata al cui interno venivano scoperti quasi 8.000 Euro in banconote di piccolo e medio taglio, evidente compendio dello “smercio”.

Accompagnato in Questura, il S.S. è stato tratto in arresto e condotto in carcere a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.  

  • Invialo ad un amico Invialo ad un amico
  • Versione stampabile Versione stampabile

Vota questo articolo

0