Prima Pagina | Politica società diritti | CISL, ADICONSUM e CONSORZIO DI BONIFICA su Piano di Classifica degli Immobili 2016

CISL, ADICONSUM e CONSORZIO DI BONIFICA su Piano di Classifica degli Immobili 2016

By
Dimensione carattere: Decrease font Enlarge font
CISL, ADICONSUM e CONSORZIO DI BONIFICA su Piano di Classifica degli Immobili 2016

Ad ottobre le cartelle con gli importi calcolati con i nuovi criteri

 

A partire dal prossimo mese di ottobre saranno recapitati da parte del Consorzio di Bonifica 2 Alto Valdarno gli avvisi di pagamento del contributo annuale. Per il 2016 gli avvisi verranno spediti in ritardo rispetto agli anni precedenti perché il Consorzio, così come tutti quelli della Toscana, dovrà determinare i “contributi consortili” sulla base dei nuovi Piani di Classifica in approvazione da parte della Regione, predisposti sulla base di quanto indicato dalla nuova legge regionale in materia di bonifica e che  ridefiniscono le modalità di calcolo e di distribuzione del contributo.

Quest’anno, la Segreteria provinciale della CISL unitamente alla sezione provinciale dell’ADICONSUM, al fine di far chiarezza, ancor prima dell’invio degli avvisi, che sono compilati con nuovi parametri le cui linee guida riportano le indicazioni del Piano di Classifica degli Immobili 2016 stilato in base alla delibera del Consiglio Regionale della Toscana n. 25 del 24 marzo 2015, e che interessa tutto il territorio di competenza del Consorzio , hanno calendarizzato in collaborazione con la presidenza e la direzione del Consorzio di Bonifica 2 Alto Valdarno una serie di incontri con la cittadinanza al fine di spiegare con materiale esplicativo gli interventi previsti sui diversi territori,  le varie dinamiche giuridiche e tecniche del Piano ed i criteri che hanno determinato la nuova Classifica e quindi l’importo della cartella che sarà recapitata.

Il Piano di Classifica. E’ un documento programmatico che serve ad identificare, sulla base di diversi indicatori di tipo tecnico ed economico, un indice sintetico di beneficio relativo all’attività di manutenzione delle opere idrauliche e di vigilanza sul reticolo idrografico affidata al Consorzio. L’applicazione di questo indice al valore del terreno o del fabbricato ricadente nel perimetro di contribuenza del Comprensorio 2 Alto Valdarno - operazione del tutto assimilabile alla suddivisione millesimale delle spese solitamente operata dall’amministratore di un condominio – determina poi l’importo che il proprietario consorziato è tenuto a versare annualmente al Consorzio per l’esecuzione delle lavorazioni identificate ogni anno nel Piano delle Attività.

«L’obiettivo di questo interesse, dichiarano CISL ed ADICONSUM, è quello di fornire una corretta informazione su un argomento che, nel recente passato, ha sollevato non poche polemiche e malumori. Il nostro, proseguono da viale Michelangelo, vuol essere un servizio verso il cittadino al fine di renderlo informato e consapevole su un servizio importante per la tutela del territorio. Ecco, quindi, che il confronto è necessario così come essere sensibilizzati sull’argomento. L’ADICONSUM anche in questa occasione è a fianco del cittadino/utente ed è a disposizione per ogni chiarimento in merito».  

«Questa iniziativa è molto importante perché ancora una volta rimarca l’importanza di un soggetto come il Consorzio per il territorio – spiega il Presidente del Consorzio 2 Alto Valdarno, Paolo Tamburini – e ringraziamo in questo caso la Cisl e Adiconsum per aver pensato a un momento di comunicazione e chiarezza per i propri associati, che sono anche i nostri, ovvero coloro che beneficiano con un piccolo contributo annuo di una serie di interventi che li salvaguardano da rischi idrogeologici e che al contempo rendono godibile l’ambiente che li circonda».

Gli incontri si terranno si terranno nella quattro vallate e nel capoluogo secondo il seguente calendario:

Valdichiana il 20 settembre alle 17,30 a Castiglion Fiorentino presso il Centro C. “Le Santucce” in via Trieste, 30; in Valdarno il 23 settembre alle 17,30 a Montevarchi presso la sala parrocchiale “Il Giglio” in viale Ammiraglio Burzagli, 124; in Valtiberina il 27 settembre alle 17,30 a Sansepolcro presso la sede CISL in via S. Puccio, 44; in Casentino il 29 settembre alle 17,30 presso il Centro di aggregazione sociale in via di Segheria, 17; ad Arezzo il 30 settembre alle 17,30 presso l’Hotel Minerva in via Fiorentina, 4.

 

  • Invialo ad un amico Invialo ad un amico
  • Versione stampabile Versione stampabile

Vota questo articolo

0