Prima Pagina | Politica società diritti | [email protected], prima edizione nel segno del successo”

[email protected], prima edizione nel segno del successo”

By
Dimensione carattere: Decrease font Enlarge font
“Etrusco.logic@, prima edizione nel segno del successo”

Dichiarazione del sindaco Alessandro Ghinelli

 

“Bilancio più che positivo per l’iniziativa ‘[email protected] Celebrazioni etrusche nella lucumonia di Arezzo’ organizzata dal Comune di Arezzo, nell’ambito delle celebrazioni etrusche, promosse dell’Ufficio di presidenza del consiglio regionale per ricordare l’origine etrusca del territorio toscano. E ho avuto l’occasione di promuovere gli appuntamenti aretini anche a Firenze in occasione della prima Giornata degli Etruschi.

L’iniziativa cittadina ha visto la stretta sinergia tra amministrazione comunale, soprintendenza archeologica, fraternita dei laici e museo archeologico nazionale di Arezzo, a dimostrazione che la collaborazione fa la forza. Importante, infatti, l’adesione al percorso trekking ‘Sentieri dell’archeologia’, due uscite che si sono svolte nel fine settimana appena trascorso: il tetto massimo dei partecipanti era stato fissato a sessanta, trenta per ciascuna visita, ma lo si è dovuto alzare a ottanta e alcuni sono rimasti comunque esclusi. Tante sono state infatti le richieste a partecipare.

Il percorso, con partenza dal museo archeologico, proseguiva nel sottosagrato di San Francesco, in piazza Vasari, nell’area archeologica di piazza San Niccolò, nella chiesa di San Bartolomeo, nella chiesa di San Lorenzo che è il luogo di ritrovamento della Minerva, nel teatro di viale Bruno Buozzi presso la fortezza medicea e nel palazzo di Fraternita.

Grande attenzione anche alla conferenza tenuta da Maria Gatto, direttore del Museo Archeologico, presso lo stesso palazzo di Franternita, dal titolo ‘La Chimera di Arezzo. Dal ritrovamento del grande bronzo alla riscoperta di un mito’. In molti, quindi, hanno avuto la possibilità di conoscere o di riscoprire le origini etrusche della città. Un’iniziativa che ha raccolto molti consensi e che possiamo considerare, a buon ragione, un’apripista per altre simili”.

  • Invialo ad un amico Invialo ad un amico
  • Versione stampabile Versione stampabile

Vota questo articolo

0