Prima Pagina | Salute e sanità | Piano attuativo locale della Usl Toscana sud est: ecco la road map per la stesura, indicata dal presidente della Conferenza dei sindaci

Piano attuativo locale della Usl Toscana sud est: ecco la road map per la stesura, indicata dal presidente della Conferenza dei sindaci

By
Dimensione carattere: Decrease font Enlarge font
Piano attuativo locale della Usl Toscana sud est: ecco la road map per la stesura, indicata dal presidente della Conferenza dei sindaci

Giacomo Termine: “sarà un documento partecipato. Non un elenco di buone intenzioni ma uno strumento concreto, misurabile dai risultati”

 

Il presidente della Conferenza dei sindaci della Usl Toscana sud est, Giacomo Termine, ha tracciato la strada per la stesura del Piano attuativo locale (PAL) della nuova azienda sanitaria di area vasta.

“Il PAL – spiega Termine – è lo strumento di programmazione, previsto dalla normativa, aggiornato annualmente, con cui l'Azienda rende operativa la programmazione sanitaria e sociosanitaria delle tre ex Asl di Arezzo, Grosseto e Siena. Si tratta, quindi, di un atto molto rilevante che non deve essere un insieme di buone intenzioni, ma uno strumento concreto, misurabile nei risultati e costantemente monitorato.  Per questo motivo si è deciso di coinvolgere tutti i territori e di allargare fin da subito, la discussione e il confronto con le Istituzioni e i cittadini, anche attraverso le loro rappresentanze, affinché l’approvazione del PAL sia realmente partecipata”.

Già la scorsa settimana, infatti, si sono tenute le riunioni preliminari nelle tre ex conferenze dei sindaci, per illustrare l'argomento e l’iter proposto. Seguirà l’insediamento di un’apposita commissione con il compito di redigere una prima bozza delle linee guida, che saranno portate in discussione in ogni Zona sociosanitaria della Usl Toscana sud est.

Al termine di questa fase l’Azienda inizierà la redazione vera e propria del PAL, cui segue l’attivazione dei meccanismi di partecipazione previsti per legge.

“Il mio augurio – conclude Termine – è di trovare su questa strada ‘compagni di viaggio’ che vogliano intraprendere un confronto proficuo e dialettico, per arrivare all'approvazione di un documento utile a garantire, per il prossimo futuro, un sistema socio sanitario sempre più sostenibile, efficace ed efficiente per i nostri cittadini”.   

  • Invialo ad un amico Invialo ad un amico
  • Versione stampabile Versione stampabile

Vota questo articolo

0