Prima Pagina | Politica società diritti | “Scuola: assunzioni, cosa fatta”

“Scuola: assunzioni, cosa fatta”

By
Dimensione carattere: Decrease font Enlarge font
“Scuola: assunzioni, cosa fatta”

Il Comune di Arezzo, grazie allo sblocco a livello nazionale, ha potuto procedere all’assunzione di sette educatori a tempo indeterminato, come già stabilito nel dicembre del 2015. Il ritardo era dovuto al meccanismo regionale che, di fatto, bloccava i Comuni. Dopo otto mesi di pressing di tutti i Comuni italiani, compreso quello di Arezzo, è stato possibile aggirare l’ostacolo, ottenendo il via libera direttamente dallo Stato.

Si conferma la forte inversione di tendenza della Giunta Ghinelli nel settore educativo visto che abbiamo proceduto, nel primo anno di mandato, ad assumere sette unità di personale a fronte del quasi totale blocco delle assunzioni degli anni precedenti.

In dodici mesi, quindi, abbiamo garantito stabilità alla scuola a gestione diretta e libertà alle famiglie attraverso il convenzionamento al cento per cento del sistema. A breve anche l’acquisto dei nuovi arredi.

  • Invialo ad un amico Invialo ad un amico
  • Versione stampabile Versione stampabile

Vota questo articolo

0