Prima Pagina | Eventi e spettacoli | Arezzo Back in Time: dal 29 al 31 luglio un tuffo nel passato nel cuore della città

Arezzo Back in Time: dal 29 al 31 luglio un tuffo nel passato nel cuore della città

By
Dimensione carattere: Decrease font Enlarge font
Arezzo Back in Time: dal 29 al 31 luglio un tuffo nel passato nel cuore della città

Tre giorni di eventi a ingresso gratuito

 

 

Arezzo Back in Time è ai nastri di partenza. L’appuntamento con la storia è per il 29, 30 e 31 luglio: un tuffo nel passato dove chiunque potrà essere protagonista. Non solo, si tratta del primo evento multi-epoca realizzato in Europa. I dettagli della manifestazione sono stati presentati dall’assessore Marcello Comanducci e da Alessio Bandini dell’associazione Civitas Rerum.

“Sono coinvolti circa 1000 figuranti, 50 gruppi di rievocatori storici professionisti, oltre 150 spettacoli tematici, tutti gratuiti, per una 3 giorni non-stop dove 24 ore su 24 Arezzo rivive il passato in un singolare percorso che interessa simultaneamente tre diverse aree, ciascuna legata alla storia della città. Già in campagna elettorale avevamo presentato la volontà di realizzare un evento storico e abbiamo mantenuto l’impegno. Un grazie particolare al vicesindaco Gianfrancesco Gamurrini e agli uffici comunali che lo hanno reso possibile” - così l’assessore Comanducci.

Alessio Bandini: “l'associazione Civitas Rerum è nuova ma vecchia al contempo, perché sono venti anni che lavoriamo a queste attività culturali e storiche. Non si tratterà solo di una manifestazione improntata al divertimento e allo spettacolo ma anche all'apprendimento. Ci sarà la possibilità di vivere una storia viva: un unicum a livello europeo. Indossando costumi e armature e mettendosi alla prova in giochi e combattimenti”.

Un vero festival dei festival, dove ricostruzioni puntuali si coniugano al divertimento: grandi e piccini potranno così immergersi nei suoni e nei sapori dell’epoca romana (anfiteatror), passando attraverso il Medioevo (giardini del Prato) per giungere al Rinascimento (piazza Grande). Dalla vita degli accampamenti militari a quella quotidiana, dal mercato ai giochi, dalle mostre di abiti a quelle di armi, il pubblico potrà essere direttamente protagonista nel continuo susseguirsi di giostre, tornei, spettacoli di giullaria, fuoco e spada.

In tutte le tre aree storiche, i reenactors popoleranno realmente il campo, dormendo e mangiando in tenda così da ricostruire il vivere quotidiano di quell’epoca.

“Ogni sera a partire dalle 18 fino alle 23 in ciascuna cittadella saranno messi in scena veri e propri spettacoli, mentre negli stessi spazi durante l’intera durata della manifestazione sarà possibile svolgere attività didattiche e culturali. Cortei continui con esibizioni di musici, sbandieratori, giullari e artisti di strada si muoveranno fra le bancarelle di artigiani e commercianti in abito storico, a popolare ‘Le vie della storia’, collegando le diverse aree tematiche” - ha aggiunto Comanducci.

L’inaugurazione di Arezzo Back in Time è prevista per venerdì 29 luglio alle 18 nella terrazza del palazzo di Fraternita. L'annuncio ufficiale dell'apertura verrà affidato all'araldo Gianfrancesco Chiericoni. Subito dopo è in programma un grande evento. Alle 20,30 andrà in scena in Fortezza lo spettacolo equestre-musicale di Giovanni Lindo Ferretti, cantautore per anni leader dei CCCP, dal titolo “Aspettando i barbari”: un ineditopensato appositamente per Arezzo. Un altro appuntamento particolare è il “Medicus nell'antica Roma” in programma sabato 30 dalle 10 al museo archeologico. “È un grande piacere riprendere con questa iniziativa comunale l'utilizzo dell'area archeologica dell'anfiteatro che da oltre tre anni non ospitava eventi. Non solo questa iniziativa è compatibile con la normativa ma è un supporto per i nostri obiettivi istituzionali: in primis la valorizzazione del patrimonio archeologico. Ospitiamo volentieri la conferenza del medicus romano, per questa occasione l'accesso al museo sarà gratuito” - ha detto Maria Gatto del Polo museale regionale della Toscana.

 

Arezzo Back in Time è un evento del Comune di Arezzo con il progetto artistico dell’Associazione Civitas Rerum che coordina i gruppi storici provenienti da tutta Italia. Sponsor della manifestazione sono: Banca Valdichiana, Atam, Estra, Coingas. L’evento ha la collaborazione della Provincia di Arezzo e della Regione Toscana.

Bernardo Mennini, presidente di Atam: “Atam ha supportato con entusiasmo la manifestazione. Eventi che portano pubblico portano anche utenti nei parcheggi e li promuovono. Tutti i supporti tecnici e informatici di Atam sono a disposizione per dare informazioni su come si arriva ad Arezzo e come si parcheggia. Per noi quindi si tratta di un elemento di promozione”.

Stefano Margheriti, vice direttore di Banca Valdichiana: “è il primo grande evento che facciamo insieme al Comune di Arezzo, l'auspicio è che abbia successo. Il nostro istituto è presente ad Arezzo e siamo vicini a chi lavora per promuovere la città”.

Filippo Ceccherelli per Coingas: “la nostra partecipazione è un tributo a questa iniziativa e un avvicinarsi al territorio attraverso appuntamenti come questi che sono di promozione”.

 

LE TRE AREE TEMATICHE

LA ROMA REPUBBLICANA

All’Arena Cilnia, presso l’anfiteatro romano di via Margaritone, i protagonisti sono gladiatori e legionari della Roma repubblicana. Qui sono ricostruiti un accampamento legionario, uno gallico e un’area etrusca. Guide in abito storico sono pronte a soddisfare ogni curiosità sugli usi e costumi civili e militari dell’epoca. Particolare attenzione è dedicata a ragazzi e bambini che vogliono cimentarsi in giochi storici da tavolo romani (Seneth, Uhr, Duodecima scripta) o imparare a scrivere in etrusco sulle tavolette di cera. Tra gli spettacoli, emozionante l’esibizione dei gladiatori nei Ludi Gladiatori. Il programma presenta inoltre danze, racconti animati, cerimonie divinatorie e la dimostrazione di una battaglia tra Galli e Romani. Assolutamente originale è la possibilità per il pubblico di assistere a una gara di pentathlon fra Romani, Galli ed Etruschi.

I FASTI DEL MEDIOEVO

Il Medioevo (secoli XII-XIV) è protagonista nell’area dei giardini del Prato. Presso il Castrum Tarlati è allestito un accampamento militare con oltre 30 tende. Il presidio prevede anche la presenza femminile, normalmente al seguito dei militi durante le campagne, cortigiane con una loro zona ben distinta, danzatrici, giullari e giocolieri col fuoco. Tra gli spettacoli: rudi partite di giochi con la palla, racconti animati di gesta eroiche, combattimenti a contatto pieno, duelli e battaglie, tornei a cavallo. Lungo le mura si può sperimentare in piena sicurezza il tiro con l’arco e con la balestra.

LO SPLENDORE DEL RINASCIMENTO

La Piazza delle Arti ospita l’epoca d’oro del Rinascimento toscano (secoli XV-XVI) dello splendore, della rinascita, del commercio. Il protagonista è il grande mercato con circa cento banchi storici e di artigianato. Spettacolare la ricostruzione di un corpo di guardia con sala d’armi ed un convivio nobiliare al palazzo di Fraternita che ospita, nei rinnovati locali al coperto, anche una mostra di abiti rinascimentali. Nella piazza il clangore delle spade dei maestri d’arme che si esercitano, i colpi di archibugio, il rumore delle battagliole tra picchieri, evocano il secolo del “mestiere delle armi”, della calata dei Lanzichenecchi, dei Tercios spagnoli e della rivalità tra Firenze e Siena. Il banditore annuncia le danze, i suoni dei musici e i colori nel vento delle bandiere di tutti gli sbandieratori della provincia di Arezzo.

GLI EVENTI COLLATERALI

Importante anche la partecipazione delle associazioni di categoria locali che hanno organizzato delle collaterali alla manifestazione:

CONFCOMMERCIO

In concomitanza con la manifestazione “Arezzo Back in Time”, anche la Fortezza di Arezzo torna indietro nel tempo per offrire ad aretini e turisti tre serate all’insegna di cultura, divertimento e cibo in un luogo spettacolare, da poco restituito alla città in tutta la sua bellezza. È “Notti in Fortezza”, la manifestazione organizzata dalla Confcommercio con il patrocinio del Comune di Arezzo. Dalle 19,30 a mezzanotte sarà possibile degustare le specialità senza tempo della tradizione enogastronomica locale come l’acqua cotta, le grigliate di carne, la tartara medioevale, la ciaccia fritta, la panina coi ciccioli e le focacce ripiene di verdure, salumi e formaggi. Sapori antichi che rivivono nell’interpretazione moderna dei maestri macellai e pizzaioli aretini.

Ci sarà poi la possibilità di partecipare alle visite guidate per scoprire i segreti della Fortezza (ore 19,30 e 21 con partenza dall’ingresso della Fortezza) e quella di osservare il cielo con le spiegazioni del gruppo Astrofili di Arezzo, che porteranno in Fortezza anche un prezioso telescopio galileiano del Seicento (ore 21,30 e 23,30).  Ricco anche il programma degli show: sabato alle 22,30 il lancio delle lanterne dei desideri poi sabato e domenica alle 22,30 l’esibizione degli Sbandieratori di Arezzo. Infine per i più piccoli, tutte le sere dalle 20 alle 24 ci saranno divertenti laboratori culinari della Banda dei Piccoli Chef della Lilt, in versione rigorosamente medievale.

CONFARTIGIANATO E CNA

La mostra "I Mestieri dell'Arte fra Tevere ed Arno" a cura di Confartigianato e Cna viene    allestita in occasione di Arezzo Back in Time nello splendido scenario di Piazza della Libertà. La mostra accoglie le opere di circa 16 artigiani della provincia di Arezzo che esporranno le proprie opere e si cimenteranno nelle lavorazioni di artigianato artistico. Il pubblico quindi avrà modo non solo di ammirare l'arte del territorio ma anche vedere come gli artigiani di oggi utilizzino tecniche antiche mantenendo vivo il legame con il territorio e la tradizione artistica della provincia.

CONFESERCENTI

Confesercenti in collaborazione con Claridea organizza un grande mercato nel tempo nel centro storico in occasione della prima edizione di “Back in time”. Saranno oltre 70 bancarelle in stile antico con oggetti dell’artigianato tipico e le prelibatezze gastronomiche. Una cornice ideale per l’evento multi-epoca. Gli stand dedicati all’artigianato e alle eccellenze dell’enogastronomia saranno allestiti in piazza Grande, via dei Pileati, via Vasari e piazzetta Madonna del Conforto. Mentre piazza Sant’Agostino sarà riservata al cibo di strada: uno spazio verrà dedicato anche ai giochi storici con possibilità di intrattenimento dei bambini e delle famiglie. Il mercato nel tempo aprirà i battenti tutte le sere dalle 18 fino a mezzanotte facendo calare un’atmosfera magica. Confesercenti curerà anche l’area esterna all’anfiteatro con bancarelle in via Margaritone dedicate a prodotti merceologici d’altri tempi e con oggettistica riferita alle diverse epoche storiche. 

Saranno inoltre organizzate visite guidate dal punto informazioni in piazza della Libertà. 

Per informazioni: www.arezzobackintime.it

https://www.facebook.com/arezzobackintime/?fref=ts

Arezzo Back in Time è una manifestazione a ingresso gratuito.

  • Invialo ad un amico Invialo ad un amico
  • Versione stampabile Versione stampabile

Vota questo articolo

0