Prima Pagina | Politica società diritti | LAVORI SUL SENTIERO DELLA BONIFICA E DEI PRINCIPES ETRUSCHI

LAVORI SUL SENTIERO DELLA BONIFICA E DEI PRINCIPES ETRUSCHI

By
Dimensione carattere: Decrease font Enlarge font
LAVORI SUL SENTIERO DELLA BONIFICA E DEI PRINCIPES ETRUSCHI

Gli interventi prevedono, oltre alla manutenzione, anche la posa in opera di alcuni fontanelli lungo il percorso


Consegnati i lavori per la manutenzione e sistemazione straordinaria del Sentiero della Bonifica e dei Principes Etruschi. L'importo complessivo dell'intervento è di 800.000 euro, con un finanziamento messo a disposizione dalla Regione Toscana per la salvaguardia e il miglioramento delle piste ciclo pedonali e della viabilità lenta. La Provincia di Arezzo ha redatto la progettazione esecutiva ed il suo servizio viabilità curerà la direzione dei lavori. L'intervento durerà per un intero anno e riguarda la manutenzione generale della pista con il rifacimento del fondo, piccole rettifiche di percorso, potature di piante, profilatura di alcune parti, manutenzione degli attraversamenti sul canale della Chiana e i suoi affluenti. Prevista anche la posa in opera di alcuni “fontanelli” per la disponibilità di acqua potabile per gli utenti della struttura ciclo pedonale. Netto sarà, quindi, il miglioramento della situazione generale delle piste ciclabili sia nel territorio dei comuni della provincia di Arezzo come Arezzo, Civitella della Chiana, Castiglion Fiorentino, Monte San Savino, Marciano della Chiana, Lucignano, Cortona e Foiano, sia su quelli della provincia di Siena come Sinalunga, Torrita di Siena, Montepulciano e Chiusi. La lunghezza complessiva del Sentiero della Bonifica è di 62 km, mentre quello dei Principes Etruschi, compreso il collegamento con la stazione di Camucia, è di 17 km. I lavori in questione sono, come detto, progettati e diretti dai tecnici della Provincia di Arezzo che, pur in un momento difficile come quello che attraversano  gli enti di area vasta, mette in campo le capacità e la professionalità dei suoi uffici e dei suoi tecnici, riuscendo ad intercettare i finanziamenti regionali e a rendere possibile la realizzazione dell'intervento. L'Amministrazione provinciale si scusa fin d'ora per le problematiche che potrebbero insorgere durante l'esecuzione dei lavori per gli utenti delle ciclopiste, che saranno comunque debitamente segnalati tramite cartelli nelle zone dei cantieri. Da segnalare, infine, che il progetto fa parte di un ampio pacchetto di interventi che la Regione Toscana, con la Provincia di Arezzo ed i Comuni interessati, sta realizzando per consentire, in un tempo relativamente breve, di avere una rete di “Itinerari Ciclo Pedonali” che coinvolgeranno tutte le vallate del territorio provinciale, collegate poi con i percorsi di altre province e regioni confinanti.

  • Invialo ad un amico Invialo ad un amico
  • Versione stampabile Versione stampabile

Vota questo articolo

0