Prima Pagina | Economia e lavoro | Da Mabo a Granducato, termina la vertenza più sofferta del Casentino

Da Mabo a Granducato, termina la vertenza più sofferta del Casentino

By
Dimensione carattere: Decrease font Enlarge font
Da Mabo a Granducato, termina la vertenza più sofferta del Casentino

 



Da ieri è operativa la cessione del ramo d'Azienda Mabo alla Granducato Edilizia ed Energia Srl. Commenta Antonella Pagliantini, Segretaria Fillea Cgil: "è la conclusione di una vertenza che si è protratta per 4 anni riducendo  fortemente il bacino di occupati di una vallata già sofferente ma che offre la speranza che per questo settore non si sia arrivati al capitolo finale".


Dal punto di vista occupazionale la Granducato Edilizia ed Energia assorbirà, a regime, circa 35 addetti.  "Nonostante si sia molto lontani dai numeri di Mabo Prefabbricati - commenta Pagliantini - il nostro giudizio è tutto sommato positivo perchè vediamo nella nuova dirigenza molto entusiasmo e voglia di fare, sia nell'ambito della prefabbricazione tradizionale che in settori meno conosciuti e quindi meno inflazionati. Gli accordi sottoscritti  tra azienda e organizzazioni sindacali garantiscono a tutti i dipendenti ex Mabo la priorità in caso di nuove assunzioni da parte della Granducato Edilizia ed Energia.

A noi - conclude Antonella Pagliantini - non rimane che augurare alla nuova Azienda di riuscire a implementare la sua attività affinchè tutto il Casentino ne possa beneficiarne".

  • Invialo ad un amico Invialo ad un amico
  • Versione stampabile Versione stampabile

Vota questo articolo

0