Prima Pagina | Politica società diritti | Bilancio in utile e nuovi investimenti in cantiere

Bilancio in utile e nuovi investimenti in cantiere

By
Dimensione carattere: Decrease font Enlarge font
Bilancio in utile e nuovi investimenti in cantiere

Cresce del 9% il fatturato 2015: stabili i ricavi dal trasporto dei passeggeri, crescono del 30% quelli ottenuti dalle nuove attività sviluppate dall’azienda nel trasporto merci e operazioni di manovra Seri: “Continueremo ad investire per migliorare i livelli di servizio erogati ai nostri utenti”

 

 

 

L’assemblea dei soci ha approvato all’unanimità il Bilancio consuntivo 2015 del Gruppo Lfi Spa, chiuso con un utile pari a circa 1 milione di euro, al netto delle imposte. I dati economici relativi al 2015 evidenziano un fatturato in crescita di circa il 9% e pari ad oltre 16 milioni di euro.

“Si tratta di un bilancio positivo ed in linea con una gestione costantemente attenta all’equilibrio e agli investimenti mirati al miglioramento del servizio – osserva il presidente del Gruppo Lfi Spa, Maurizio Seri -. L’analisi dei ricavi che abbiamo conseguito nel corso del 2015 evidenziano una conferma alla voce relativa alle entrate dal trasporto passeggeri mentre sono in netta crescita, i ricavi derivanti da altre attività, ovvero ambiti quali il trasporto merci, le prove di locomotori e operazioni di manovra di altre aziende ferroviarie che abbiamo autorizzato sulle linea ferroviaria sociale, così da diversificare ed ampliare la nostra attività. In tal senso abbiamo registrato entrate in crescita del 30% a conferma di quanto possa essere questa una direzione strategica per migliorare, sempre di più, la gestione aziendale”.

Gli obiettivi raggiunti nel corso del 2015 sono stati in linea con quanto previsto dal Piano industriale 2015/2017 che, complessivamente, prevede investimenti per circa 32 milioni di euro, di cui 9 milioni attraverso l’utilizzo di risorse proprie, accantonate da utili pregressi non distribuiti. I principali investimenti in programma saranno destinati all’acquisto di nuovi treni modello Jazz, all’implementazione del nuovo sistema di controllo e sicurezza a bordo dei convogli (ERTMS) nonché a favore dell’eliminazione di tutte le coperture in amianto ancora presenti in alcuni casi.

Il Bilancio consuntivo 2015 ha inoltre evidenziato come, nel corso dell’ultimo anno, l’azienda abbia ottenuto due importanti riconoscimenti. Si tratta del giudizio espresso dall’Università La Sapienza di Roma quale migliore realtà italiana nell’ambito delle infrastrutture ferroviarie per la gestione qualità/costi e la recente indagine di Customer Satisfaction che, promossa dalla Regione Toscana sulla qualità del servizio su ferro, ha visto Lfi al primo posto nel gradimento da parte degli utenti per quanto riguarda le linee gestite (Sinalunga-Arezzo e Stia/Pratovecchio-Arezzo). Infine, il Gruppo Lfi Spa ha ottenuto la conferma dei Certificati di Qualità confermando la bontà dei sistemi gestionali che vengono utilizzati.

  • Invialo ad un amico Invialo ad un amico
  • Versione stampabile Versione stampabile

Vota questo articolo

0