Prima Pagina | Economia e lavoro | Confartigianato: Fondo antiusura a imprese vittime dei “cattivi pagatori”

Confartigianato: Fondo antiusura a imprese vittime dei “cattivi pagatori”

By
Dimensione carattere: Decrease font Enlarge font
Confartigianato: Fondo antiusura a imprese vittime dei “cattivi pagatori”

Sempre più imprese aretine finiscono travolte dai debiti e dai fallimenti delle aziende committenti. Vannetti: il sostegno consentirebbe ai piccoli imprenditori di spezzare la catena di sudditanza che li lega ai loro debitori

 
La crisi non è ancora finita e ha moltiplicato la presenza di una figura che sta creando gravissimi problemi alle aziende virtuose: i cattivi pagatori. Quelli che pagano, se e quando pagano, molto in ritardo, costringendo le aziende a fare di fatto funzioni quasi da banca ma essendo tutt’altro.
Per questo Confartigianato Arezzo, facendo propria una battaglia nazionale, chiede di “estendere l’applicazione del Fondo antiusura agli imprenditori vittime incolpevoli di mancati pagamenti di crediti commerciali per evitare che lo stress finanziario a cui sono sottoposti li costringa alla chiusura dell’azienda o a ricorrere a forme illecite di finanziamento”.
“Le gravi crisi finanziarie in cui versano le Pmi vittime di mancati pagamenti –  spiega Ferrer Vannetti,  presidente di Confartigianato Arezzo  - sono i motivi a causa dei quali sempre più spesso, soprattutto le piccole imprese aretine finiscono travolte dai debiti e dai fallimenti delle aziende committenti”.
Oltre a spingere su un sano allentamento della morsa tassativa che stritola i nostri imprenditori e su un più facile accesso al credito, “risulta necessario prevenire  - insiste il presidente di Confartigianato Arezzo - e intervenire tempestivamente su tali situazioni. Per questi motivi sosteniamo con forza la proposta di consentire ai nostri imprenditori di poter utilizzare le risorse e gli strumenti del Fondo di solidarietà per le vittime dell’usura”.
 “Si tratta – insiste Vannetti - di un intervento indispensabile per affrontare concretamente il fenomeno drammatico dei ‘cattivi pagatori’ che spesso provocano il tracollo delle piccole imprese creditrici: il sostegno del Fondo antiusura consentirebbe, infatti,  ai piccoli imprenditori di spezzare la catena di sudditanza che li lega ai loro debitori e finisce per trascinarle verso il fallimento dell’azienda”.
  • Invialo ad un amico Invialo ad un amico
  • Versione stampabile Versione stampabile

Vota questo articolo

0