Prima Pagina | Politica società diritti | Ralli: “investimenti sull’ospedale e potenziamento dei servizi”

Ralli: “investimenti sull’ospedale e potenziamento dei servizi”

By
Dimensione carattere: Decrease font Enlarge font
Ralli: “investimenti sull’ospedale e potenziamento dei servizi”

Interrogazione del capogruppo Pd, Luciano Ralli: “intervenire sull’”invecchiamento” della struttura e rilanciare Dipartimenti che la crisi rende di frontiera: salute mentale e tossicodipendenze”

 

Alle spalle abbiamo la Riforma sanitaria regionale, di fronte la necessità di progettare e realizzare la sanità aretina degli anni Venti.

La precedente amministrazione comunale di centro sinistra aveva ottenuto che la Direzione di Area Vasta avesse sede ad Arezzo. Adesso è necessario che l’Amministrazione comunale di centro destra superi la logica conflittuale con la Regione Toscana, rispetti il suo dovere istituzionale di applicare la legge e sia un soggetto protagonista dello sviluppo e della qualificazione della sanità in questo territorio.

Per questo ho chiesto stamani nell’aula consiliare, con un’interrogazione al Sindaco Ghinelli, quali azioni siano in programma da parte dell’Ente. A mio parere sono indilazionabili investimenti nella struttura che in alcune sue parti evidenzia i problemi causati dal tempo ma che, soprattutto, ha bisogno di una nuova sistemazione in considerazione dei futuri modelli organizzativi che saranno basati su flessibilità e alta tecnologia. Quindi non solo su più spazi ma anche su una loro diversa organizzazione.

E’ poi necessaria una riflessione sul potenziamento di alcuni Dipartimenti che, in un periodo di contrazione della spesa, hanno probabilmente sofferto più di altri. Penso alla salute mentale e alle tossicodipendenze, settori per i quali la domanda è in aumento anche a causa della crisi economica e sociale, coinvolgendo un numero sempre più grande di minori e giovani. In considerazione del livello avanzato dei nostri servizi di salute mentale e della loro storia (ad iniziare dal superamento del manicomio), auspichiamo che al vertice del Dipartimento interaziendale venga nominato il Capo dipartimento della ex Asl 8 di Arezzo.

  • Invialo ad un amico Invialo ad un amico
  • Versione stampabile Versione stampabile

Vota questo articolo

0