Prima Pagina | Politica società diritti | I socialisti ad Anghiari: liberi di appoggiare chi preferiamo

I socialisti ad Anghiari: liberi di appoggiare chi preferiamo

By
Dimensione carattere: Decrease font Enlarge font
I socialisti ad Anghiari: liberi di appoggiare chi preferiamo
Anche questa volta come nel 2011, i socialisti non faranno parte della coalizione di centro sinistra alle elezioni di Anghiari, per la solita miopia e inconcludenza dei dirigenti locali del PD, a partire dal candidato Sindaco Matteagi.

Nonostante il PSI nel 2011, consentì a Daniela Frullani di vincere prima le primarie e poi il ballottaggio a Sansepolcro, comune limitrofo ad Anghiari e nel quale i socialisti in questi cinque anni si sono dimostrati alleati leali riconfermando la fiducia al Sindaco uscente, i dirigenti del PD pensano di considerarci utili idioti.
L'esperienza di Arezzo con la sconfitta nel 2015, il pasticcio che stanno combinando a Montevarchi dove noi auspichiamo che Paolo Ricci diventi Sindaco, denotano una propensione del PD al suicidio politico che lascia esterefatti.
Deve essere ben chiaro, che noi non accettiamo veti nei confronti dei nostri candidati, ed è per questo che ad Anghiari ci consideriamo liberi di sostenere chiunque, meno che la  lista guidata da Matteagi.

  • Invialo ad un amico Invialo ad un amico
  • Versione stampabile Versione stampabile

Vota questo articolo

0