Prima Pagina | Territori | Talla, importanti novità approvate nell’ultimo Consiglio Comunale. In arrivo riduzioni sulle tasse locali.

Talla, importanti novità approvate nell’ultimo Consiglio Comunale. In arrivo riduzioni sulle tasse locali.

By
Dimensione carattere: Decrease font Enlarge font
Talla, importanti novità approvate nell’ultimo Consiglio Comunale. In arrivo riduzioni sulle tasse locali.

Le illustra il Sindaco Eleonora Ducci



TALLA: Importanti novità sono state approvate nell’ultimo consiglio comunale di Talla, svoltosi il 29 aprile scorso, dedicato principalmente al bilancio di previsione dell’Ente. Ne parla il Sindaco Eleonora Ducci elencando i principali provvedimenti presi dall’Amministrazione Comunale da lei guidata.
“Abbiamo approvato fra l’altro alcune modifiche al regolamento della IUC, sezioni IMU e TASI, e l'approvazione delle tariffe della TARI. Per quanto riguarda quest'ultima (TARI) è stato possibile realizzare una generale riduzione della tariffa, con modalità articolate per casi e che presto pubblicheremo. Nella consapevolezza che si tratta di cifre differenziate sulla base del tipo di utenza e del numero degli occupanti, crediamo sia comunque un bel segnale da parte dell'amministrazione e del buon lavoro svolto dagli uffici”.
Per quanto riguarda gli altri aspetti le principali novità che riguardano i contribuenti sono, oltre all'eliminazione della TASI per l'abitazione principale, le agevolazioni IMU sugli immobili concessi in comodato e locati a canone concordato. “Più nel dettaglio prosegue la Ducci - riguardo alI'MU su immobili concessi in comodato gratuito, vengono eliminate le impostazioni valide per gli anni precedenti e viene introdotta una sola forma di comodato gratuito con riduzione del 50% della base imponibile. Si tratta di una impostazione restrittiva in quanto limita le possibilità del comodato gratuito a pochi casi: si deve essere proprietari di un solo immobile oppure di 2 immobili ma in tal caso uno dei due deve essere abitazione principale del proprietario. In più c'è la condizione che l'immobile (o i due immobili) sia presente nello stesso comune dove si ha la residenza e la dimora abituale. Sono esclusi i comodati per le abitazioni di lusso”. Per IMU e TASI Immobili locati a canone concordato: per gli immobili locati a canone concordato l’imposta, determinata applicando l’aliquota stabilita dal comune, è ridotta al 75 per cento. La soddisfazione del Sindaco Eleonora Ducci, che è anche vicepresidente della Provincia di Arezzo, deriva soprattutto dal fatto che “Pur in un momento di forti difficoltà per gli Enti Locali, e in particolare per i piccoli comuni montani, laddove è possibile riusciamo spesso a far fronte, con tagli e razionalizzazioni di spese e di entrate, alle esigenze delle famiglie e delle imprese, riducendo dove possibile la pressione fiscale e operando con provvedimenti che vanno nel segno della equità come in questo caso”. A giorni arriverà anche l'approvazione del rendiconto di gestione del 2015, “Che chiarirà ulteriormente come si sia fatta un'opera di razionalizzazione che ha prodotto risultati assolutamente soddisfacenti”.

  • Invialo ad un amico Invialo ad un amico
  • Versione stampabile Versione stampabile

Vota questo articolo

0