Prima Pagina | Economia e lavoro | La Regione cambia idea: "La nostra presenza nei poli fieristici è parte delle politiche di promozione della Regione e non possiamo farne a meno"

La Regione cambia idea: "La nostra presenza nei poli fieristici è parte delle politiche di promozione della Regione e non possiamo farne a meno"

By
Dimensione carattere: Decrease font Enlarge font
La Regione cambia idea:  "La nostra presenza nei poli fieristici è parte delle politiche di promozione della Regione e non possiamo farne a meno"

La Regione sembra aver cambiato idea rispetto ad appena quattro mesi fa.

 

Mentre il Documento di economia e finanza approvato dal Consiglio regionale il 21 dicembre 2015 indicava infatti la partecipazione in Arezzo Fiere tra quelle “non strategiche da dismettere”, ora l'assessore regionale allo Sviluppo economico, Stefano Ciuoffo, precisa: "Sulla strategicità delle partecipate regionali è in atto una riflessione della Giunta: la nostra presenza nei poli fieristici è parte delle politiche di promozione della Regione e non possiamo farne a meno".

Dunque la Regione non ha più intenzione di uscire dall'azionariato di Arezzo Fiere ma, anzi, dichiara di voler giocare un ruolo attivo nella riorganizzazione del sistema fieristico toscano. 

Non possiamo che rallegrarcene

  • Invialo ad un amico Invialo ad un amico
  • Versione stampabile Versione stampabile

Vota questo articolo

0