Prima Pagina | Lo Sport | Arezzo è disfatta: licenziato Capuano. I giocatori fuori dallo stadio coperti di insulti (video)

Arezzo è disfatta: licenziato Capuano. I giocatori fuori dallo stadio coperti di insulti (video)

By
Dimensione carattere: Decrease font Enlarge font
Arezzo è disfatta: licenziato Capuano. I giocatori fuori dallo stadio coperti di insulti (video)

Eziolino Capuano esonerato dal presidente

 

Il presidente Ferretti ha comunicato ai dirigenti la sua decisione. Ma lo deve aver fatto per telefono o con un piccione viaggiatore, perché il presidente ad Arezzo si fa vedere ogni morte di papa.

Questo il testo ufficiale: La società U.S. Arezzo comunica di aver preso la decisione di sollevare dal loro incarico l’allenatore della prima squadra, Ezio Capuano, il vice allenatore Raffaele Esposito, il preparatore atletico, Clemente Truda e il preparatore dei portieri Cristian Tosti. L’U.S Arezzo augura loro un buon proseguimento della carriera. Nelle prossime ore, l’U.S Arezzo comunicherà i nomi del nuovo staff tecnico.

La prestazione della squadra è stata definita inguardabile, già sotto di due gol dopo dodici minuti hanno incassato il terzo al 7' del secondo tempo. Una stagione iniziata maluccio che sembrava migliorare, ma che è finita invece in farsa, con un allenatore che doveva fare un po’ di tutto, ma sempre molto solo.

La sensazione è che i giocatori abbiano segato definitivamente le gambe alla seggiola di Capuano, che era già in difficoltà nei rapporti con il presidente: insomma una mezza camiciola!

Fuori dallo stadio, subito dopo la partita, i tifosi non hanno però lasciato correre. Alle 23 partiva il pullman della Pistoiese nella generale indifferenza. Alle 23,45 la tensione cominciava a salire. Le forze dell’ordine si disponevano a difesa dei cancelli, mentre continuavano ad affluire mezzi di rinforzo. Poco prima di mezzanotte è uscito Tremolada. Voleva parlare con i tifosi, ma non gli è stato possibile: una sequenza di insulti e di sputi lo ha convinto a rientrare rapidamente.

Subito dopo mezzanotte il segnale. I reparti schierati stavano indossando i caschi, impugnando scudi e manganelli: i giocatori stavano per uscire.

Illuminati dalle luci delle camionette e scortati dagli uomini dei reparti antisommossa, velocemente sono stati fatti allontanare dall’area del comunale.

Una brutta serata. Una di quelle da dimenticare, speriamo prima possibile


  • Invialo ad un amico Invialo ad un amico
  • Versione stampabile Versione stampabile

Vota questo articolo

0