Prima Pagina | Cronaca | "Dire, fare, truffare" lo slogan scelto per la manifestazione di questa mattina

"Dire, fare, truffare" lo slogan scelto per la manifestazione di questa mattina

By
Dimensione carattere: Decrease font Enlarge font
"Dire, fare, truffare" lo slogan scelto per la manifestazione di questa mattina

"Partiamo dal Duomo perché non abbiamo gradito quello che ha detto il Vescovo all'indomani della protesta a Laterina, di fronte a casa Boschi: ha difeso i dipendenti di Banca Etruria senza preoccuparsi delle fasce più deboli che siamo noi."

 

Nel giorno del corteo di protesta dei risparmiatori azzerati, che sta scaldando il centro di Arezzo, la portavoce del comitato Vittime del Salva-Banche Letizia Giorgianni, commenta i criteri di ristoro per tutti gli "scottati" dal decreto del 22 novembre scorso che saranno presentati ufficialmente lunedì.

Ecco il comunicato di Letizia Giorgianni – Vittime del Salva-banche: "DECRETO RIMBORSI: IL GOVERNO BEFFA DI NUOVO I TRUFFATI - 800 milioni alle nuove banche e rimborsi solo per l’8% dei risparmiatori. 
Qualcuno si dovrebbe vergognare di tutto questo. Lunedi prossimo verranno regalati ulteriori 800 milioni alle nuove quattro banche, mentre rimborseranno solo l'otto per cento dei risparmiatori coinvolti e solo per piccoli importi. Tutti gli altri (9500) dovranno subire un lungo burocratico percorso di arbitrato, senza nessuna certezza. Addirittura 2000 persone sono escluse pure dal potere accedere a questo processo (i clienti di altre banche). Certamente nulla anche agli azionisti, 100.000 persone. Al di là dei toni trionfanti e propagandistici con cui ci stanno già presentando questa misura la verità è un’altra: siamo e rimaniamo gli unici azzerati nel risparmio bancario nella storia della repubblica Italiana. Il tutto poi nello stesso giorno in cui si fa nascere il fondo Atlante ove confluiranno i crediti deteriorati delle banche al valore del 40%, quando gli stessi crediti delle nostre banche li hanno valutati al 17% distruggendo così i nostri risparmi solo ed esclusivamente perché hanno usato due pesi e due misure."

Ma le notizie non appaiono ancora certe. Ieri sera il vice ministro dell’Economia Enrico Zanetti aveva rivelato qualche dettaglio delle misure dei rimborsi in un’intervista sul Corriere della Sera.

Ha spiegato infatti, che era saltato il tetto dei 100 milioni per i rimborsi. Il governo sarebbe orientato invece per il risarcimento pieno per tutti i risparmiatori truffati, o non adeguatamente informati quando hanno acquistato le obbligazioni dalle banche  In ogni caso l’operazione riguarda le persone fisiche che hanno acquistato i titoli direttamente dalle banche. Parliamo di almeno 320 milioni di euro, non di 100 o 120. Le singole posizioni verranno vagliate dai collegi caso per caso, salvo per i risparmiatori più piccoli per reddito e capitale investito, per i quali ci sarà un sostanziale automatismo.

L’amministratore delle quattro nuove banche, Roberto Nicastro – ha spiegato Zanetti - ha suggerito che siano i loro acquirenti a farsene carico. È un ragionamento interessante. È giusto e può servire a minimizzare il contenzioso. Questo sarebbe possibile anche grazie ai circa 800 milioni di crediti fiscali rimasti nelle banche in liquidazione, che queste non possono più utilizzare, perché non hanno debiti fiscali da compensare. Trasferirli alle nuove banche significa alleggerire i loro bilanci, renderle più appetibili e, dunque, aumentarne il prezzo di cessione, ma anche rendere disponibile una liquidità importante.

Questa mattina il corte di protesta dei risparmiatori azzerati, organizzato dall’associazione Vittime del Salva-Banche insieme alla Federconsumatori di Arezzo si è snodato per le vie della città. Duomo, Palazzo Cavallo, Prefettura, dove due delegati dall'associazione saranno ricevuti in un incontro a porte chiuse dal Prefetto Guidi intorno a mezzogiorno, per concludersi infine presso la sede storica della Popolare dell'Etruria.

  • Invialo ad un amico Invialo ad un amico
  • Versione stampabile Versione stampabile

Vota questo articolo

3.00