Prima Pagina | Salute e sanità | Nei nostri boschi tornano i funghi: attenzione, prima di consumarli, controllate se sono buoni

Nei nostri boschi tornano i funghi: attenzione, prima di consumarli, controllate se sono buoni

By
Dimensione carattere: Decrease font Enlarge font
Nei nostri boschi tornano i funghi: attenzione, prima di consumarli, controllate se sono buoni

Riaprono in tutta la provincia gli sportelli micologici della Asl, gratuiti e sicuri

 

 

AREZZO – Tornano copiosi i funghi nella nei nostri boschi. Al piacere di cercarli, raccoglierli e poi consumarli è bene affiancare la sicurezza  di essere in presenza di prodotti di qualità, sani e sicuri.

Il Dipartimento della Prevenzione della Asl, ricorda che dal primo aprile al 30 giugno i micologi dell’Ispettorato, saranno presenti in tutte le zone della provincia per garantire il servizio di consulenza gratuita ai cittadini.

Al fine di prevenire le intossicazioni da funghi tossici e velenosi che, puntualmente ogni anno, si verificano durante la stagione fungina, la Asl a tutti i cittadini di sottoporre gratuitamente al controllo, prima del consumo, tutti i funghi raccolti o ricevuti in regalo.

Solo il micologo, tramite l’osservazione e le conoscenze morfo-botaniche può determinarne la commestibilità o tossicità delle specie dei funghi e pertanto sono assolutamente da evitare mezzi empirici di riconoscimento quali la prova dell’aglio, dell’argento, il consumo da parte delle lumache, il “sentito dire” o il giudizio del vicino.

L'accesso agli Sportelli Micologici Zonali è liberamente consentito nei giorni e negli orari indicati nella sottostante tabella.  Al di fuori degli stessi, compatibilmente con le esigenze di servizio, è possibile usufruire del servizio di consulenza micologica previo appuntamento telefonico.

I funghi devono essere presentati al controllo in contenitori rigidi e forati (cestini ) e devono essere:

  • freschi, interi, non recisi o tagliati, non spezzettati, non lavati, non raschiati o comunque privi di parti essenziali al loro riconoscimento,
  • puliti da terriccio, foglie e/o altri corpi estranei,
  • in buono stato di conservazione, non invasi da parassiti, non ammuffiti, non eccessivamente maturi.

I funghi che al controllo del micologo non rispetteranno le condizioni sopra indicate e quelli che risulteranno appartenere a specie non commestibili o tossiche verranno distrutti.

Ecco indirizzi, orari e numeri di telefono.

  • Invialo ad un amico Invialo ad un amico
  • Versione stampabile Versione stampabile

Vota questo articolo

0