Prima Pagina | Eventi e spettacoli | “L’ultima spiaggia”: il documentario sulla strage di Pola del 1946, a danno di oltre 100 italiani, al Teatro Pietro Aretino

“L’ultima spiaggia”: il documentario sulla strage di Pola del 1946, a danno di oltre 100 italiani, al Teatro Pietro Aretino

By
Dimensione carattere: Decrease font Enlarge font
“L’ultima spiaggia”: il documentario sulla strage di Pola del 1946, a danno di oltre 100 italiani, al Teatro Pietro Aretino

 

 

Organizzata dall’associazione Il Baluardo, dal consigliere comunale Roberto Bardelli e con il patrocinio del Comune di Arezzo, venerdì 18 marzo alle 21 al Teatro Pietro Aretino, a ingresso libero e gratuito, è in programma la proiezione del documentario “L’ultima Spiaggia” del regista Alessandro Quadretti. Quest’ultimo sarà presente alla serata.

“L’ultima Spiaggia” racconta una tragedia sconosciuta, legata ai già drammatici episodi delle foibe e dell’esodo di migliaia di italiani in fuga da Istria, Dalmazia e Fiume: l’impressionante mattanza, volutamente cancellata dai libri di storia, che è la strage di Vergarolla. È il 18 agosto 1946. Centinaia di italiani, tra cui moltissimi bambini, si riuniscono sulla spiaggia di Pola, Vergarolla appunto, per assistere a una gara velica. Alle 14, nel momento di maggiore affollamento, un’esplosione uccide più di 100 persone, in maggioranza donne e bambini. È la strategia della tensione, creata per spaventare gli italiani e convincerli ad abbandonare la loro terra. Per decenni, si è parlato di un incidente, di mine belliche abbandonate sulla spiaggia. Oggi, grazie a “L’ultima spiaggia”, emerge la verità.

  • Invialo ad un amico Invialo ad un amico
  • Versione stampabile Versione stampabile

Vota questo articolo

0