Prima Pagina | Politica società diritti | “Poti Pictures Shorts” ovvero: le abilità diverse della disabilità

“Poti Pictures Shorts” ovvero: le abilità diverse della disabilità

By
Dimensione carattere: Decrease font Enlarge font
“Poti Pictures Shorts”  ovvero: le abilità diverse della disabilità

Venerdì 4 marzo al teatro Petrarca

La Poti Pictures nasce quasi per gioco all’interno di un’associazione di volontariato, realizzando cortometraggi e lungometraggi con protagonisti ragazzi con disabilità.

Grazie anche al sostegno e all’aiuto di coloro che hanno creduto in questo progetto e ai professionisti che via via ne sono entrati a far parte, la Poti Pictures nel tempo è cresciuta approdando ad una realtà professionale solida, continuando a realizzare corti, videoclip e documentari dalla vocazione sociale che raccontano storie fantastiche o quotidiane con un’identità stilistica assolutamente unica.

L' obiettivo è fare promozione sociale senza cadere nel pietismo, utilizzando il mezzo audiovisivo come mezzo di comunicazione ed inclusione, cercando nel nostro piccolo di superare le barriere e gli ostacoli della disabilità senza snaturare le caratteristiche di chi sta davanti alla camera da presa.

Gli ultimi lavori realizzati hanno cominciato a girare nel circuito dei festival internazionali ricevendo diversi riconoscimenti, dall’Italia al Giappone, da Bagdad a New York, dal Texas al Missouri…

Dal 2015 la Poti Pictures decide di entrare a far parte della Cooperativa Il Cenacolo con cui condivide la stessa matrice ideale e un obiettivo comune: realizzare una delle eccellenze più significative, non solo in Italia, di espressione professionale a carattere artistico in cooperative di tipo B.

La manifestazione dal nome “Poti Pictures Shorts” nasce come evento culturale con finalità di inclusione sociale ed ha lo scopo di promuovere 6 cortometraggi realizzati nell'ambito del progetto "Le abilità diverse della disabilità 2 fase", promosso dalla Caritas Diocesana

L’iniziativa nasce dal lavoro svolto dalla Poti Pictures, piccola casa cinematografica, che utilizza il cinema come potentissimo mezzo d'inclusione e di sensibilizzazione sociale che vede, al suo interno attori con disabilità psichiche e fisiche. Alla serata Saranno presenti il sindaco di Arezzo, Alessandro Ghinelli, il Vicesindaco Gamurrini e l'assessore Tanti. Tra gli ospiti il giornalista di Fanpage.it Saverio Tommasi e rappresentanti delle realtà industriali e sociali Aretine.

La serata si terrà all'interno del Teatro Petrarca di Arezzo, a partire dalle ore 21 con il seguente programma:

• Presentatore della serata Riccardo Ceccarelli

• presentazione del progetto e del rapporto tra Poti Pictures e Caritas Diocesana con interventi da parte del Vicedirettore Caritas Andrea dalla Verde e dal direttore Don Giuliano Francioli.

• proiezione del cortometraggio "Karibu" realizzato nel contesto "Accoglienza richiedenti protezione internazionale" da parte della Caritas Diocesana;

• proiezione cortometraggio "Potipiccio", video presentazione dello Staff della Poti Pictures;

• presentazione e proiezione del cortometraggio "Come se.." Vincitore di numerosi riconoscimenti e decine di selezioni ufficiali in festival nazionali ed internazionali. Intervento di Ilaria Bidini, protagonista del corto;

• presentazione e proiezione cortometraggio "Misunderdog" realizzato presso la palestra SBA di Arezzo a seguito del percorso di basket integrato con persone con disabilità. Interventi dei responsabili del progetto;

• presentazione e proiezione del cortometraggio "Parole in punta di pennello" relativo al piccolo laboratorio artistico della Poti Art, che affianca persone normodotate a persone con disabilità;

• Presentazione del Progetto "A tutto Cinema". Progetto in corso d'opera presso il Convitto Nazionale Vittorio Emanuele II di Arezzo, nella quale la Poti Pictures sta portando avanti un laboratorio di Teatro/Cinema finalizzato alla realizzazione dei un cortometraggio nel mese di Aprile 2016. A 26 bambini della 3 Elementare sono affiancati 6 attori con disabilità della Poti Pictures.

• presentazione e proiezione di "Like a Star", breve documentario del viaggio in Texas di una piccola delegazione della Poti Pictures per accompagnare Tiziano, ragazzo affetto da sindrome di Down e protagonista di molti film alla sua prima esperienza negli USA, nell'ambito del concorso internazionale di Cinema "Thin Line Film Fest" di Denton(TX)

  • Invialo ad un amico Invialo ad un amico
  • Versione stampabile Versione stampabile

Vota questo articolo

0