Prima Pagina | Economia e lavoro | “Per un agricoltore protagonista nell’economia e nella società”

“Per un agricoltore protagonista nell’economia e nella società”

By
Dimensione carattere: Decrease font Enlarge font
“Per un agricoltore protagonista nell’economia e nella società”

In pieno svolgimento sul territorio gli incontri di Coldiretti Arezzo con i soci che dureranno ancora tutto febbraio e parte di marzo Coldiretti Arezzo: condivisione, dialogo e impegno strategico, fianco a fianco con il socio imprenditore

 
 
 
Parola d’ordine: condivisione. Temi: nuovo Psr, insediamento giovani, nuova legge regionale ungulati, nuova Pac, legge di stabilità, Pai (Piano assicurativo individuale) solo per citarne alcuni. Località: da Loro Ciuffenna a Montemignaio, da Foiano della Chiana a Bucine a Marciano solo per citare quelli delle ultime settimane. Sono i termini base per descrivere contenuti e spazi degli incontri con i soci sul territorio che Coldiretti Arezzo sta portando avanti in tutte le vallate aretine da inizio anno, e che porteranno i vertici dell’organizzazione ad incontrare altre centinaia e centinaia di agricoltori, in circa 20 incontri che scandiranno ancora tutto il mese di febbraio e parte di quello di marzo.
Insomma un serrate le fila fondamentale “in un momento di grandi cambiamenti, di spazi nuovi e strategici per il settore agricolo – afferma il presidente di Coldiretti Toscana e Arezzo, Tulio Marcelli -  un settore chiamato ad essere protagonista nell’economia e nella società. E’ strategico come facciamo sempre, incontrare la nostra base sociale e lo è ancor di più se noi, come facciamo in queste riunioni molto vissute, partecipate, concrete, condividiamo e diamo un sostegno alle imprese in questo delicato ma entusiasmante cammino verso gli orizzonti della nuova agricoltura”.
L’agricoltura è di fatto territorio, quindi “il territorio – insiste Marcelli - diventa la nostra forza, il luogo dove possiamo concretizzare le iniziative e dove gli agricoltori nostri soci diventano i veri protagonisti delle azioni che Coldiretti mette in campo. Siamo convinti, infatti, che la sinergia delle azioni e il protagonismo della base associativa rappresentino la carta vincente che porta Coldiretti ad essere sempre forza propulsiva per il settore a ma anche per il Paese”.
“ Gli incontri con i soci – spiega il Direttore di Coldiretti Arezzo Mario Rossi – rappresentano una decisiva e fondamentale occasione per illustrare l’innovativo sistema di servizi alle imprese che Coldiretti sta mettendo in campo e approfondire, con un confronto serrato e costruttivo, tutte le tematiche di attualità sindacale, fiscale, tecnica e non solo. E’ poi evidente che queste occasioni rappresentano importanti momenti di dialogo, confronto e condivisione sia per poter ricevere sollecitazioni di natura sindacale sia legate al mondo dei servizi sempre più rispondenti alle mutate esigenze delle imprese agricole in un’ottica di sviluppo, crescita, innovazione e investimento”.
“Non manca mai, poi – insiste Rossi -  un aggiornamento su tutte le iniziative che Coldiretti mette in campo, in ambito locale, regionale e nazionale, per consentire alle nostre imprese di essere sempre più competitive sui mercati e per poter costruire un progetto aziendale che porti il giusto reddito d’impresa”.
Obiettivo degli incontri territoriali è anche quello di raccontare anche un anno straordinario che ha visto impegnato il sindacato in battaglie a tutto campo a difesa del Made in Italy: un forte percorso di sensibilizzazione che l’Associazione porta avanti ogni giorno facendo comprendere il vero valore dell’agricoltura.
  • Invialo ad un amico Invialo ad un amico
  • Versione stampabile Versione stampabile

Vota questo articolo

0