Prima Pagina | Politica società diritti | Confronto diretto tra il vice Ministro Morando e un gruppo di Sindaci dell’aretino

Confronto diretto tra il vice Ministro Morando e un gruppo di Sindaci dell’aretino

By
Dimensione carattere: Decrease font Enlarge font
Confronto diretto tra il vice Ministro Morando e un gruppo di Sindaci dell’aretino

Appuntamento il 16 febbraio a Roma

 

Banca Etruria è un tema prioritario per ogni Sindaco della provincia di Arezzo. Lo è in relazione ai risparmiatori, ai dipendenti, alle imprese. Per questa ragione in qualità di numerosi Sindaci della provincia di Arezzo tra cui  Civitella, Cortona, Anghiari, Chiusi della Verna, Sansepolcro, Castel Focognano, San Giovanni, Terranuova, Montevarchi  ci eravamo attivati,   ancor prima di ricevere la lettera del Sindaco del Comune capoluogo, per richiedere un  incontro al Vice ministro Morando. E per sottoporgli le istanze dei nostri cittadini all’indomani del decreto del 22 novembre scorso che riteniamo sicuramente insufficiente e da migliorare.

Appuntamento confermato per martedì prossimo, cioè per il 16 febbraio. E’ per questo semplice motivo che non abbiamo ritenuto opportuno, proprio adesso, far precedere l’incontro da un’ulteriore lettera al Presidente del Consiglio.  Ci è sembrato logico attendere l’esito dell’incontro con il vice Ministro e quindi valutare allora l’eventuale necessità di una lettera al Presidente del Consiglio, da redigere, possibilmente, in un’ottica di maggior condivisione.

Un tema così delicato, che coinvolge migliaia di famiglie e aziende,  ha bisogno di un impegno serio e concreto di tutti i rappresentanti dei cittadini  e l’appuntamento del 16 febbraio è sicuramente una tappa significativa. La posta in gioco è molto alta ed è opportuno che la differenziazioni politiche e le visibilità personali passino in secondo piano.

 

 

  • Invialo ad un amico Invialo ad un amico
  • Versione stampabile Versione stampabile

Vota questo articolo

0