Prima Pagina | Politica società diritti | Politiche sociali e fondo sociale europeo: le risorse a disposizione

Politiche sociali e fondo sociale europeo: le risorse a disposizione

By
Dimensione carattere: Decrease font Enlarge font
Politiche sociali e fondo sociale europeo: le risorse a disposizione

 

 

 

Sono 180 i milioni di euro, per sette anni, messi a disposizione dal Fondo sociale europeo per la Toscana per dare possibilità lavorative a persone disabili o soggetti vulnerabili accertati. La cifra destinata alla zona socio sanitaria aretina per il 2016, tramite la Regione Toscana, corrisponde a 477mila euro. Per accedere a queste risorse è stata prevista una manifestazione di interesse.

“Il Comune di Arezzo è capofila di questo percorso e intendiamo rivolgere un appello alle associazioni, agli enti, alle aziende private, a chi opera nel secondo e nel terzo settore per avanzare proposte e realizzare un progetto all'avanguardia, per partecipare alla manifestazione di interesse, che ci consenta di ottenere il massimo della cifra messa a disposizione – ha detto l'assessore Lucia Tanti. Le politiche sociali, quotidianamente, si trovano a dover dare risposte a situazioni di emergenza. Scopo di questa manifestazione di interesse, invece, è di andare oltre e quindi dare una concreta ed ulteriore opportunità lavorativa a tutti coloro che ne hanno bisogno, a sostegno, di conseguenza, anche delle loro famiglie. Se ne sono fatti primi promotori i Comuni, in un percorso condiviso con la Asl, ma l'appello a partecipare, ribadisco, è rivolto a chiunque possa collaborare all'offerta progettuale. Tutta la comunità che fa parte della zona socio sanitaria, quindi, si faccia avanti per partecipare, con il miglior percorso possibile: le politiche sociali si mettono in gioco per accedere a risorse che consentono di andare oltre all'assistenza ordinaria” ha concluso l’assessore Tanti.

Nicoletta Bruno, assessore alle politiche sociali di Subbiano: “nei giorni scorsi abbiamo fatto un incontro preliminare dal quale è emersa una comunione di intenti tra i Comuni, che fanno parte della zona socio sanitaria aretina, per partecipare a questa manifestazione di interesse. Spero che aderisca il maggior numero di soggetti possibile per accedere al finanziamento”.

Tiziana Mazzuoli, assessore alle politiche sociali del Comune di Capolona: “è una grande opportunità per il nostro territorio, dato che i fondi stanziati ogni anno da Stato o Regione vanno a diminuire. Per questo chiediamo massima collaborazione ad associazioni ed enti locali per fare rete”.

  • Invialo ad un amico Invialo ad un amico
  • Versione stampabile Versione stampabile

Vota questo articolo

0