Prima Pagina | Eventi e spettacoli | AREZZO WAVE 30 e lode

AREZZO WAVE 30 e lode

By
Dimensione carattere: Decrease font Enlarge font
AREZZO WAVE 30 e lode

Uno Stand speciale e tante rarità sul Festival Rock per antonomasia nella due giorni del Disco e del Fumetto di Arezzo SABATO 30 e DOMENICA 31 GENNAIO 2016 AREZZO C/O CENTRO AFFARI E CONVEGNI, VIA SPALLANZANI 19 ORARIO CONTINUATO DALLE ORE 10:00 ALLE ORE 19:00

Sabato 30 e Domenica 31 gennaio 2016, presso il “Centro Affari e Convegni”, Via Spallanzani 19, in occasione della Mostra del Disco e del fumetto di Arezzo, uno Stand speciale rappresenterà i 30 anni con lode di un festival che ha fatto la storia della musica giovanile del nostro paese in Italia e nel mondo.

Nato nella seconda metà degli anni 80 nella mente (e subito trasferita sui palchi)  del suo ideatore e fondatore Mauro Valenti, Arezzo Wave colse lo straordinario potenziale di un periodo di creatività musicale e non solo, che merita l’unica definizione di IRRIPETIBILE. Furono soprattutto le band d’oltremanica a sconvolgere il mondo con dischi, immagine e cultura alternativa che segneranno per sempre la musica giovanile. In Italia nacquero decine e centinaia di gruppi che in certi casi poco avevano da invidiare ai talenti stranieri e di cui poco si sarebbe saputo se non fosse stato per il coraggio di chi ha portato alla luce un patrimonio umano e musicale straordinario. 

Era l’epoca dei locali alternativi sparsi per l’Italia, dove in una manciata di metri si stipava il pubblico della new wave, uno stile di vita dal fascino smisurato. In quegli anni il nome del festival divenne leggendario tra le giovani band dello stivale, e tante di loro, quando sono state contattate per aver vinto le selezioni e salire nell’enorme palco, raggiungere il pubblico europeo, realizzarsi come musicisti e compositori, beh, hanno sicuramente vissuto alcuni tra i più bei momenti della propria carriera e vita.

Arezzo Wave è presente alla Mostra di Arezzo con uno Stand dove si potranno trovare  oggetti, gadget e simboli della sua storia; i primissimi poster, t-shirt oggi introvabili con le indimenticabili immagini realizzate dal grande e indimenticato Moebius (alias Jean Giraud) ma anche quelli degli straordinari Pablo Echaurren, Tanino Liberatore e Daniele Caluri ( de “Il Vernacoliere”) , fumetti rarissimi di Diabolik e Martin Mystere ambientati nei contesti del festival, CD e vinile storici e introvabili delle lontane edizioni del festival, libri e fumetti dai titoli intriganti (Max Wave, Space Wave).

Presenti allo Stand il giornale Piazza Grande e naturalmente Radio Wave che offriranno omaggi a tutti i presenti, interviste con il pubblico e con gli espositori.

Insomma una bella festa di compleanno in una cornice già stracolma di ricordi e pietre miliari del passato. Non c’è nulla di meglio che rendere omaggio a questo grande festival e riassaporare quello che ha significato nelle sue immagini e simboli.

 

 

 

 

  • Invialo ad un amico Invialo ad un amico
  • Versione stampabile Versione stampabile

Vota questo articolo

0