Prima Pagina | Lo Sport | Campo da rugby: il Tar sospende le delibere del comune

Campo da rugby: il Tar sospende le delibere del comune

By
Dimensione carattere: Decrease font Enlarge font
Campo da rugby: il Tar sospende le delibere del comune

Il giorno 23 settembre il TAR della Toscana si è pronunciato sulla richiesta di sospensiva dei provvedimenti comunali presentata dal Vasari rugby Arezzo.

 

 

 

 

 

L’esito, pubblicato ufficialmente nella mattinata odierna, è favorevole al Vasari in quanto il Giudice amministrativo ha accolto il ricorso sospendendo tutti gli atti del comune rinviando la discussione della causa al 23 marzo 2016.
Preme sottolineare il passaggio in cui il tar evidenzia che “le censure dedotte dall’ associazione ricorrente presentano profili meritevoli di adeguato approfondimento in sede di merito”.

Forse i dubbi da sempre manifestati dal Vasari sui provvedimenti adottati recentemente dal Comune non erano così “improvvisati” Tant’è oggi il Vasari può tornare a programmare la propria stagione sportiva sul campo di via dell’ acropoli occupandosi dei propri atleti nel migliore modo possibile, come da sempre ha cercato di fare.

Sarà cura del Vasari chiedere in nei prossimi giorni un incontro con i rappresentanti dell’amministrazione comunale al fine di porre termine a questa situazione, comunque, di incertezza che danneggia tutti i protagonisti di questa vicenda a tratti surreale.

Il Vasari rinnova l’invito all’Arezzo rfc a proseguire la propria attività sportiva presso l’impianto di via dell’acropoli ospitato gratuitamente dal Vasari Rugby In tal senso. La società ha già inviato all’Arezzo rfc nei giorni scorsi una nota in cui si è formalizzato tale invito nella speranza di riunire tutto il rugby Aretino nella sede destinata indiscutibilmente al nostro sport.

Il Vasari Rugby ed il consiglio direttivo ringraziano tutti quelli che sono stati vicini in un momento di grande difficoltà.

Grazie,

Vasari Rugby Arezzo

  • Invialo ad un amico Invialo ad un amico
  • Versione stampabile Versione stampabile

Vota questo articolo

0