Prima Pagina | Politica società diritti | Pd: “Ghinelli non esclude i sindacati su lavoro e welfare. Semplicemente non c’è alcune strategia amministrativa su questi temi”

Pd: “Ghinelli non esclude i sindacati su lavoro e welfare. Semplicemente non c’è alcune strategia amministrativa su questi temi”

By
Dimensione carattere: Decrease font Enlarge font
Pd: “Ghinelli non esclude i sindacati su lavoro e welfare. Semplicemente non c’è alcune strategia amministrativa su questi temi”

Dichiarazione Pd Arezzo e Gruppo consiliare Pd Comune di Arezzo

 

Non spetta al Pd ma vorremmo tranquillizzare i sindacati confederali. Non è che Ghinelli non ascolti Cgil, Cisl e Uil. Più semplicemente ascolta chi passa e bussa alla sua porta. Pensiamo che la realtà sia peggiore di quella paventata da Mugnai, Salvini e Farinelli. Se esistesse la volontà politica di privilegiare le associazioni datoriali rispetto ai sindacati confederali, perlomeno saremmo di fronte ad una strategia politica. Se esistesse una linea su lavoro e welfare perlomeno saremmo di fronte ad una strategia amministrativa.

In realtà questa amministrazione, che ovviamente deve farsi le ossa, improvvisa. Pensa di mettere in relazione domanda e offerta di lavoro, di riportare alla luce i lavori socialmente utili, di dare risposte agli esodati. In un contesto normativo che non viene chiarito, in una strategia amministrativa basata su dichiarazioni ai media e non su atti amministrativi.

 

La situazione economica e sociale di Arezzo è grave. Non serve lanciare in area lanterne (ovviamente non rosse). Sarebbe opportuno che l’Amministrazione Ghinelli si presentasse in Consiglio con una strategia organica e che aprisse un confronto unitario con tutti i soggetti, pubblici e privati che in questo territorio sono in grado di contribuire a delineare nuove strategie di sviluppo.

  • Invialo ad un amico Invialo ad un amico
  • Versione stampabile Versione stampabile

Vota questo articolo

0