Prima Pagina | Politica società diritti | Gamurrini: “sicurezza e decoro. Obiettivo puntato su caditoie e alberi pericolosi”

Gamurrini: “sicurezza e decoro. Obiettivo puntato su caditoie e alberi pericolosi”

By
Dimensione carattere: Decrease font Enlarge font
Gamurrini: “sicurezza e decoro. Obiettivo puntato su caditoie e alberi pericolosi”

 

 

“Gli eventi atmosferici anche di questi giorni rappresentano un allarme non solo per la viabilità ma anche per condizioni generali di sicurezza per chi si trova in strade e spazi pubblici”. Così il vicesindaco Gianfrancesco Gamurrini preannuncia il prossimo abbattimento di alcuni alberi in città. “I pini, ad esempio, sono alberi dal legno fragile – prosegue Gamurrini – la cui rottura è spesso imprevedibile. Costituiscono la specie arborea più interessata a crolli di rami o sradicamenti. Con i tecnici comunali ne abbiamo dunque individuato cinque alla scuola Pallanca, che saranno abbattuti in quanto notevolmente deperiti e deformi, tre in viale Giotto e due in via Erbosa, molto inclinati e con chioma sbilanciata. La decisione di abbatterli ha tenuto conto della frequentazione dei luoghi trattandosi di scuole e di strade molto trafficate ove si svolge anche il mercato settimanale. Quello sugli alberi non sarà l’unico intervento che metteremo in atto in vista della prevenzione dei danni causati da possibili piogge. Settembre si avvicina, per cui a partire dai giorni immediatamente successivi a ferragosto, il Comune ha intenzione di pulire le caditoie del centro e quelle ubicate nei punti più critici. Sono anni che questo lavoro non viene fatto e i risultati li abbiamo visti: su questo aspetto del decoro e della sicurezza cittadine, invertiremo la rotta”.

Gli alberi della scuola verranno sostituiti da alberi a foglia caduca. Il reimpianto di alberi lungo viale Giotto e via Erbosa è invece più problematico. “La posa a dimora di nuovi alberi – conclude il vicesindaco – soprattutto se trattasi di nuovi pini, andrebbe incontro infatti a difficoltà di attecchimento per la presenza di alberi adulti vicini. Saranno valutate in tal caso possibili soluzioni alternative mirate al ripristino del verde di tali luoghi”.

  • Invialo ad un amico Invialo ad un amico
  • Versione stampabile Versione stampabile

Vota questo articolo

0